Autore:
Salvo Sardina

VETTEL DAVANTI Ci si aspettava di vedere le Ferrari davanti e le Ferrari hanno risposto presente. Dopo una prima sessione condotta da Hamilton, è stato Sebastian Vettel a salire in cattedra nelle prove libere 2 del Gran Premio del Messico 2019. Il tedesco ha fermato i cronometri sull'ottimo 1:16.607, rifilando 115 millesimi al primo degli inseguitori Max Verstappen a parità di gomme Soft. Segue in terza posizione Charles Leclerc, protagonista di un paio di testacoda ed evidentemente meno in palla rispetto alla prima sessione. Staccatissime invece le due Mercedes: Valtteri Bottas è quarto a sei decimi, mentre Lewis Hamilton ha chiuso in quinta posizione ma a quasi un secondo di gap dal rivale.

MERCEDES OK Quello che la classifica non dice è però che Mercedes e Ferrari sono sembrate molto vicine nelle prove di passo gara. Hamilton e Vettel hanno iniziato con le Medium per poi passare alle Soft sul finale, mentre Bottas e Leclerc hanno scelto la strategia opposta, con il finnico su Hard anziché Medium. Graining - e cioè il fenomeno di arricciamento del battistrada che si verifica quando il pilota non riesce a scaldare bene la gomma - a parte, i long run hanno evidenziato una situazione di grande equilibrio tra i top team, con cinque piloti (molto buono anche il ritmo di Verstappen) in grado di lottare per le posizioni di vertice.

ALBON A MURO Così come nelle PL1, anche nella seconda sessione non è mancata una bandiera rossa. A causarla, in questo caso nella prima mezz'ora di prove, è stato Alexander Albon, finito contro il muro in uscita di curva-8 dopo aver perso il controllo della sua Red Bull. La F1 torna in pista sul circuito Hermanos Rodriguez a partire dalle 17.00 di domani con le prove libere 3 seguite a ruota, alle 20.00, dalle qualifiche numero 18 della stagione. Le seguiremo come sempre in diretta su MotorBox con la nostra cronaca minuto per minuto, live dalle 16.45 e dalle 19.45.

Pos Pilota Team Tempo Distacco Giri
1 Sebastian Vettel Ferrari 1:16.607   35
2 Max Verstappen Red Bull-Honda 1:16.722 +0.115s 37
3 Charles Leclerc Ferrari 1:17.072 +0.465s 34
4 Valtteri Bottas Mercedes 1:17.221 +0.614s 39
5 Lewis Hamilton Mercedes 1:17.570 +0.963s 35
6 Daniil Kvyat Toro Rosso-Honda 1:17.747 +1.140s 40
7 Pierre Gasly Toro Rosso-Honda 1:18.003 +1.396s 39
8 Carlos Sainz McLaren-Renault 1:18.079 +1.472s 38
9 Nico Hulkenberg Renault 1:18.261 +1.654s 23
10 Lando Norris McLaren-Renault 1:18.349 +1.742s 36
11 Lance Stroll Racing Point-Mercedes 1:18.362 +1.755s 38
12 Sergio Perez Racing Point-Mercedes 1:18.366 +1.759s 34
13 Daniel Ricciardo Renault 1:18.380 +1.773s 34
14 Kimi Räikkönen Alfa Romeo-Ferrari 1:18.681 +2.074s 37
15 Romain Grosjean Haas-Ferrari 1:18.766 +2.159s 37
16 Antonio Giovinazzi Alfa Romeo-Ferrari 1:18.889 +2.282s 46
17 Kevin Magnussen Haas-Ferrari 1:19.306 +2.699s 37
18 George Russell Williams-Mercedes 1:19.968 +3.361s 36
19 Robert Kubica Williams-Mercedes 1:20.180 +3.573s 37
20 Alexander Albon Red Bull-Honda 1:21.665 +5.058s 5

Gli orari tv del weekend di Città del MessicoTutte le info e i risultati del GP Messico 2019 | Classifica piloti e costruttori | Calendario F1 2019

Prove Libere 2 del Gran Premio del Messico 2019 terminate, rivivile su MotorBox con la nostra cronaca minuto per minuto.

22.35 - Finisce qui la nostra diretta delle prove libere del Gp del Messico. L'invito è però quello di restare sempre connessi con MotorBox in questo weekend pienissimo di appuntamenti tra F1, MotoGP e Superbike. Per quanto riguarda la F1, in ogni caso, torneremo in diretta alle 16.45 di domani per il racconto delle PL3. Poi, alle 19.45, il racconto minuto per minuto delle attesissime qualifiche. Ciao e grazie per l'attenzione!

22.33 - Questa la classifica finale delle prove libere 2 del Gp del Messico 2019.

22.30 - La bandiera a scacchi sventola proprio mentre Charles Leclerc si intraversa in testacoda in curva-9. Il monegasco ha perso il controllo ad alta velocità con un pendolo che lo ha poi portato sulle coloratissime vie di fuga in asfalto. Fortunato in questo caso Charles a evitare il contatto con le barriere.

22.29 - Ottimo anche l'ultimo giro di Leclerc: 1:20.913 per il monegasco. La Ferrari si conferma veloce soprattutto quando la macchina si scarica di benzina. Impossibile invece valutare gli ultimi passaggi dei piloti Mercedes, spesso imbottigliati nel traffico.

22.28 - Ultimissimi giri di giornata per Vettel, che esordisce in 1:20.411 con le Soft. Questo è il miglior giro della... "gara", ma bisogna anche dire che il tedesco ha meno benzina rispetto a tutti i rivali in questa fase a gomme nuove.

22.25 - 1:21.7 anche per Leclerc nel suo primo passaggio su gomme Medium.

22.23 - C'è da dire che Sebastian Vettel sta allungando notevolmente il primo stint con le Medium. E, adesso, i suoi tempi si mantengono molto costanti sull'1:22.1. 1:21.792 nell'ultimo giro per Hamilton con le Soft.

22.18 - Buono il primo giro di Valtteri Bottas, che esordisce sulle dure in 1:21.685. Hamilton intanto si è fermato ai box per montare le Soft.

22.15 - Bottas rientra ai box per montare gomme Hard, mentre Hamilton continua a girare molto solido e costante sul piede dell'1:22 con gomme Medium.

22.10 - In questo momento le Pirelli rosse non sembrano funzionare così bene, con Hamilton e Vettel che sulle Medium si confermano più rapidi e costanti. A causa del freddo, comunque, un po' tutti stanno soffrendo di graining sulle gomme.

22.08 - Un po' più alti invece i tempi di Leclerc, che gira sul 21 alto con le Soft. Anche Verstappen e Bottas, a parità di mescole, sono un po' più lenti rispetto a Hamilton e Vettel.

22.05 - Il tedesco si è messo a girare sull'1:21 basso con gomme Soft. Tempi simili anche per Hamilton, che esordisce sull'1:21.005 a parità di gomme Medium.

22.00 - Vettel sta iniziando la sua simulazione gara con gomme Medium. Leclerc è invece sul programma opposto: partenza con Soft per poi passare su Medium.

21.57 - Ecco la classifica dopo la simulazione qualifica. Manca poco più di mezz'ora alla fine di queste PL2:

21.53 - Dalle simulazioni qualifica viste fino a questo momento appare comunque abbastanza chiaro che le gomme Soft non consentono due tentativi lanciati.

21.49 - Mancava all'appello Lewis Hamilton, ma anche la simulazione qualifica del leader del mondiale non è stata eccezionale: 1:17.570 e quinta posizione a 963 millesimi da Vettel!

21.46 - Buono il giro di Verstappen, che si installa in seconda posizione a soli 115 millesimi da Vettel. Non irresistibile invece il tentativo di Bottas, che non è andato oltre la quarta posizione a sei decimi dal tedesco della Ferrari.

21.44 - Dopo la simulazione qualifica delle due Ferrari, arrivano adesso anche le Mercedes e la Red Bull superstite, quella di Max Verstappen.

21.41 - Ma ancora meglio fa Sebastian Vettel, che chiude la sua simulazione qualifica in 1:16.607. Al contrario di quanto accaduto nelle prime libere, adesso è Seb il pilota apparentemente più in palla tra i due ferraristi.

21.38 - Prima volta con gomme Soft per Charles Leclerc e Sebastian Vettel: miglior tempo per il monegasco in 1:17.072!

21.34 - Testacoda per Valtteri Bottas: 180° per il finnico della Mercedes, che poi è riuscito comunque a ripartire senza problemi.

21.31 - Verstappen migliora portandosi in seconda posizione, a pari merito con Vettel, che però ha segnato prima il suo 1:17.960.

21.28 - Semaforo verde, si riparte per poco più di un'ora di PL2. Subito in pista Carlos Sainz seguito dalle due Mercedes e da Hulkenberg.

21.26 - Vettel nel frattempo ha sfruttato il momento di pausa per sostituire il sedile della sua SF90. Seb soffriva un fastidio e quindi si è fatto aiutare dai meccanici per sistemare la postazione di guida.

21.22 - Questo il momento in cui Albon perde l'auto verso le barriere di curva-7.

21.19 - Il thailandese è uscito fuori dalla sua monoposto senza problemi fisici. È chiaro però che non sarà facile il prosieguo del weekend dopo questa botta morale, che lo costringerà a perdere tutta la sessione.

21.16 - Bandiera rossa! Alexander Albon è finito nelle barriere in curva-7. Il thailandese ha perso il controllo sul cordolo, finendo poi per colpire le barriere con il posteriore della sua Red Bull.

21.14 - Situazione di grip ancora comunque non soddisfacente per i piloti in pista. In curva-1 pochi istanti fa è stato Giovinazzi a finire lungo dopo un gran bloccaggio dell'anteriore destra, mentre subito dopo Charles Leclerc è finito in testacoda. Il ventiduenne della Ferrari è comunque ripartito senza problemi.

21.12 - Leclerc batte il compagno di squadra, ma poi Vettel nuovamente si riporta al comando: 1:17.960 per il tedesco, 1:18.183 per il monegasco.

21.09 - In pista anche le due Ferrari di Leclerc e Vettel, che ancora non hanno utilizzato le gomme Soft in questo weekend. Seb si mette al comando in 1:18.697.

21.06 - Lando Norris si prende la miglior prestazione con gomme Medium: 1:19.600 per il britannico di casa McLaren.

21.03 - Kimi Raikkonen si porta al comando in 1:20.277, seguito a ruota dal compagno di squadra Antonio Giovinazzi. Le due Alfa Romeo Racing sono le uniche ad aver percorso giri cronometrati.

21.00 - Semaforo verde, si parte con la seconda sessione di prove libere del Gp del Messico 2019.

20.55 - Ma la grande notizia della giornata è ovviamente l'arrivo nella famiglia di MotorBox di Luca Manacorda e di Alberto Saiu. Un vecchio gruppo di amici e colleghi che si ritrova nella redazione sportiva di MotorBox e che darà vita, insieme a tanti ospiti, a RadioBox. Ogni martedì sera, in diretta dalle 18.30 sul nostro canale Youtube. Non potete assolutamente mancare alla prima puntata di martedì 29, in cui commenteremo il Gp del Messico e il MotoGP d'Australia. Vi aspettiamo!

20.50 - Se vi siete persi la prima sessione, nessun problema: potete cliccare qui per rivivere la nostra cronaca e sapere esattamente cosa è successo a Città del Messico oggi pomeriggio.

20.45 - Buon venerdì sera a tutti voi, cari lettori di MotorBox. Siamo in diretta per raccontarvi la seconda sessione di prove libere del Gran Premio del Messico 2019: tra 15 minuti il via, siete pronti?


TAGS: ferrari mercedes formula 1 red bull vettel f1 Hamilton GP messico verstappen leclerc f1 2019 Albon Live F1 MexicoGP 2019 Hermanos Rodriguez LIVE Gp Messico