Anteprima

Peugeot 208 GTi


Avatar di Luca Cereda , il 03/09/12

9 anni fa - Al salone di Parigi la versione definitiva

Debutto parigino per la Peugeot 208 GTi, finalmente esibita nella sua veste definitiva. In attesa di un incontro dal vivo, ecco le prime foto

Benvenuto nello Speciale TUTTE LE NOVITÀ DEL SALONE DI PARIGI 2012, composto da 86 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario TUTTE LE NOVITÀ DEL SALONE DI PARIGI 2012 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

PRONTA AL VIA Dopo la concept, finalmente quella “vera”. Al salone di Parigi (apertura il 27 settembre) la Peugeot 208 GTi debutterà nella sua veste definitiva, pronto-concessionaria, per poi dare via libera agli ordini appena conclusa la kermesse. Poco differente dalla concept già vista al salone di Ginevra, sarà spinta da un 1.6 da 200 cv che promette di assecondare pruriti sportivi. Il resto lo fanno, per lo più, dettegli estetici e interni racing.

LE DIFFERENZE Dettagli che permettono di riconoscere a prima vista la Peugeot 208 GTi da una qualsiasi 208 a tre porte. Ovvero la calandra, munita di griglia nera, lucida, che riproduce il motivo della bandiera a scacchi in 3D; il profilo allungato, e cromato, della vetratura, con tanto di badge GTi; il doppio terminale dalla sagoma trapezoidale, proiettato fuori dall’estrattore nero lucido; cerchi da 17’’ diamantati; e infine alcuni tocchi di colore come le pinze freno e la guarnizione inferiore della calandra rosse. Rispetto a una normale 208 a 3 porte, poi, la GTi ha anche le carreggiate leggermente allargate, rispettivamente di 1 cm all’anteriore e di 2 cm al posteriore. Scontate anche modifiche all'assetto rigardo alle quali, per ora, la Casa non entra nello specifico.

VEDI ANCHE



VOLANTE? RISTRETTO, GRAZIE Una volta varcata la soglia della portiera il discorso non cambia: sono i particolari a fare la differenza. I sedili sono avvolgenti e rivestiti in parte in pelle pieno fiore, il volante ha un diametro ridotto per comunicare sensazioni più corsaiole. Pedaliera e poggiapiedi? Rigorosamente in alluminio. Immancabili anche le cuciture rosse in rilievo e la strumentazione personalizzata con schermi retroilluminati a led di rosso. Può bastare?

DUECENTO CV No, non può. Perché l’abito - da solo – si sa che non fa il monaco. E allora ecco un bel 1.6 da 200 cavalli tondi e 275 Nm di coppia massima piazzato per bene sotto il cofano, pronto a far marciare la Peugeot 208 GTi a passo di fanfara. Le prestazioni dichiarate, infatti, annunciano tempi sotto i 7 secondi nello 0-100 km/h e nella ripresa da 80 a 120 km/h in quinta marcia. Le emissioni di CO2, invece, si fermano a 145 g/km.


Pubblicato da Luca Cereda, 03/09/2012
Gallery
Tutte le novità del Salone di Parigi 2012
Logo MotorBox