Anteprima

Mitsubishi Outlander 2012 PHEV: nuove foto


Avatar di Luca Cereda , il 11/09/12

9 anni fa - Le prime informazioni

Prime immagini e prime info sulla versione ibrida plug-in della Outlander. La Mitsubishi Outlander 2012 PHEV debutterà a Parigi

Benvenuto nello Speciale TUTTE LE NOVITÀ DEL SALONE DI PARIGI 2012, composto da 86 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario TUTTE LE NOVITÀ DEL SALONE DI PARIGI 2012 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

POLLICE VERDE PHEV. L’incipit di un codice fiscale? No, semplicemente la sigla che contraddistingue l’ultima versione della Mitsubishi Outlander, quella ibrida, pronta al debutto al prossimo salone di Parigi. Mitsubishi Outlander PHEV, ovvero Plug-in Hybrid Electric Vehicle. Si guida in tre modalità, anche puramente elettrica, contando su due motori elettrici da 60 kW ciascuno più quello termico (un 2.0 benzina MIVEC). Arriverà nelle concessionarie giapponesi nel 2013, quindi, successivamente, sbarcherà anche in Europa.

VEDI ANCHE



PURO ELETTRICO Due motori elettrici separati, uno per  assale, niente albero di trasmissione più il motore elettrico. Questo, in soldoni, il sistema ibrido usato dalla Mitsubishi Outlander PHEV, che fa ricorso a componenti già utilizzate sulla elettrica i-MiEV. Le batterie agli ioni di litio hanno un voltaggio complessivo di 300V e, quando ricaricate, raggiungono l’80% dell’autonomia in mezzora (una ricarica completa richiede invece 4 ore e mezza). A loro, solo e unicamente, spetta il compito di dare linfa ai due motori elettrici quando la Outlander ibrida si guida in modalità esclusivamente elettrica, operazione possibile per un tragitto di addirittura 55 km – dice Mitsubishi.

ALTRE MODALITA’ Una volta scesa sotto un certo livello l’autonomia delle batterie, la Mitsubishi Outlander PHEV passa alla modalità che la Casa definisce Series Hybrid, con un  processo del tutto automatico. Qui il benzina funziona da generatore per i motori elettrici, agevolando operazioni quali i sorpassi o la scalata di una forte pendenza. Nella Parallel Mode, terza ed ultima, è invece il motore termico ad essere sfruttato appieno, con gli elettrici che contribuiscono solo quando è richiesto. Esiste infine anche una Battery Charge Mode, selezionabile manualmente, che permette al pilota di utilizzare il motore termico per ricaricare le batterie.


Pubblicato da Luca Cereda, 11/09/2012
Gallery
Tutte le novità del Salone di Parigi 2012
Logo MotorBox