Autore:
Paolo Sardi

DUE GOCCE D’ACQUA Secondo uno schema ormai collaudato con l’avvicendarsi delle generazioni, a ruota della versione a trazione posteriore ecco arrivare puntuale la Porsche 911 Carrera 4 2013. Attesa protagonista del prossimo Salone di Parigi, la macchina è in tutto e per tutto uguale alla sorella a due ruote motrici. Per riconoscerla non resta che leggere la scritta sotto il nuovo motivo rosso che attraversa la coda e unisce le due luci e fare l’occhio alla coda giunonica, con i parafanghi che mettono su 22 mm e ospitano pneumatici posteriori più larghi di 10 mm.

SETTEBELLO Le uniche differenze sostanziali riguardano il reparto trasmissione, che impiega il collaudato sistema integrale permanente Porsche Traction Management, o PTM  Per i più intimi. A fargli da spalla c’è di serie un cambio manuale a sette marce ma è difficile resistere alla tentazione di completare il quadro con l’efficientissimo robotizzato a doppia frizione PDK, sempre a sette rapporti.

DIAMO I NUMERI La gamma della Porsche 911 Carrera 4 2013 si compone di quattro versioni, Carrera e Carrera S, nelle due varianti di carrozzeria Coupé e Cabriolet. Nel caso della Carrera 4 il motore sei cilindri boxer eroga 350 cv e permette alla Coupé di scattare da 0 a 100 in 4,5 secondi e di toccare i 285 km/h, con un consumo medio dichiarato di 8,6 l/100. Per la Cabriolet i dati sono invece di 4,7 secondi, 282 km/h e 8,7 l/100 km. Passando alla Carrera 4S, spinta da un motore 3.8 da 400 cv, le prestazioni migliorano (0-100 in 4,1 secondi e velocità massima di 299 km/h) mentre il consumo aumenta (9,1 l/100 km). Anche in questo caso chi si vuole godere il vento tra i capelli deve rinunciare a qualcosa ma è un sacrificio da poco (4,3 secondi, 296 km/h e 9,2 l/100 km). Rispetto al modello uscente, i consumi migliorano all'incirca del 16%, grazie anche alla dieta ferrea cui si è sottoposta la nuova generazione, più leggera di 65 kg.

PRIMIZIE La Porsche 911 Carrera 4 2013 porta al debutto interessanti primizie, a partire da una nuova schermata della strumentazione che permette dia vere sott’occhio i flussi di coppia verso le ruote. Per le versioni Coupé arriva poi un inedito tetto apribile in vetro mentre tutta la gamma può montare un cruise control adattivo che, in abbinamento al cambio PDK, mette sul piatto anche la funzione Porsche Active Safe, utile a evitare i tamponamenti. La Porsche 911 Carrera 4 2013 sarà nelle concessionarie verso la fine dell’anno ma può già essere ordinata, con questi prezzi: 911 Carrera 4 Coupé, 100.159,00 €; 911 Carrera 4 Cabriolet 113.106,00 €; 911 Carrera 4 S Coupé 115.163,00 €; 911 Carrera 4 S Cabriolet 128.110,00 €.


TAGS: porsche carrera anteprima Tutte le novità del Salone di Parigi 2012