Red Bull, Horner è preoccupato dalla velocità Mercedes
F1 2021

Red Bull preoccupata dalla velocità Mercedes: "Non riusciamo più ad avvicinarci"


Avatar di Salvo Sardina , il 11/10/21

4 giorni fa - Il team principal Horner non si spiega le top speed di Hamilton in rettilineo

Il team principal Christian Horner non riesce a spiegarsi le top speed di Lewis Hamilton e Valtteri Bottas in rettilineo, nonostante le ali piuttosto cariche della W12 nel GP Turchia. Un allarme per il prosieguo del campionato?
Benvenuto nello Speciale TURKISHGP 2021, composto da 33 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario TURKISHGP 2021 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

Sono tornati in testa al campionato del mondo, ma adesso i grandi rivali della Mercedes fanno davvero paura. Max Verstappen ha vinto il confronto con un Lewis Hamilton fermato (anche) dalla strategia scelta per lui dal muretto, ma il commento del dopogara è tutto incentrato sul “sospetto” circa le inattese velocità di punta sviluppate dalle due W12 sui rettilinei della pista di Istanbul. A lanciare nuovamente il dubbio è ovviamente il team principal di casa Red Bull, Christian Horner, che dopo la bandiera a scacchi del GP Turchia ha voluto sottolineare le sorprendenti doti del nuovo motore termico montato sulle Mercedes di Hamilton e del vincitore Bottas (che aveva sostituito questa componente due settimane fa in Russia).

F1 GP Turchia 2021, Istanbul Park: Valtteri Bottas (Mercedes) F1 GP Turchia 2021, Istanbul Park: Valtteri Bottas (Mercedes)

VEDI ANCHE



IL SOSPETTO DI HORNERLa loro velocità di punta – spiega il team principal inglese, citato da Motorsport.com – è aumentata in maniera significativa e penso che, se prima potevamo raggiungerli con ali più scariche, adesso non siamo più in grado di avvicinarci. Lo abbiamo visto in particolare in questa pista, dove Lewis aveva un significativo vantaggio sul dritto nonostante un elevato carico aerodinamico sull’ala posteriore. Dovremo massimizzare il nostro pacchetto nel miglior modo possibile ma, come detto altre volte, è davvero sorprendente il modo in cui siano riusciti a fare questo salto in avanti con la power unit…”.

F1, GP Turchia 2021: Max Verstappen, Lewis Hamilton e Valtteri Bottas nella conferenza post qualifiche F1, GP Turchia 2021: Max Verstappen, Lewis Hamilton e Valtteri Bottas nella conferenza post qualifiche

LE PROSSIME GARE Un’accusa neppure troppo velata di aver barato, considerando che portare aggiornamenti al motore è espressamente vietato dal regolamento tecnico 2021, a meno che non si migliorino (e non è il caso del motore endotermico Mercedes, ma quello del nuovo ERS Ferrari e della batteria Red Bull) componenti che non avevano ricevuto upgrade rispetto alla passata stagione. “Sappiamo – ha proseguito Horner, pensando alle prossime tappe iridate – che la pista di Austin è stata una roccaforte di Hamilton negli ultimi anni. Ma poi, in Messico e Brasile, speriamo che le elevate altitudini ci permettano di confermarci forti come lo siamo già stati in passato. Non so invece cosa aspettarmi dalle ultime tre gare. Sarà comunque una sfida affascinante, di sicuro dovremo dare il nostro massimo. A Istanbul abbiamo estratto il meglio che potevamo dal nostro pacchetto, abbiamo eseguito bene i pit-stop e scelto una buona strategia. È stato un risultato positivo, ma di sicuro questo circuito è stato un circuito dove la Mercedes è stata la migliore sul passo”.


Pubblicato da Salvo Sardina, 11/10/2021
Tags
TurkishGP 2021
Logo MotorBox