PIZZICO DI FORTUNA... Arriva la sesta vittoria di Lewis Hamilton nel Gran Premio di Gran Bretagna, una in più di quelle raccolte in carriera da Jim Clark e Alain Prost, eppure stavolta serve un pizzico di fortuna al britannico per avere la meglio sul compagno Valtteri Bottas, con cui nei primi giri di gara mette in scena una battaglia strepitosa a colpi di sorpassi. Bottas era davanti fino al primo pit stop, anticipato per il finlandese, ritardato per il britannico dalla Mercedes, poi la Safety Car che consegna su un piatto d'argento a Lewis la vittoria, e rischia di far perdere anche il podio allo sfortunato, ma bravissimo, Bottas. 

...MA SUPERIORITÀ NETTA finlandese invece sfrutta la netta superiorità della Mercedes su questa pista per allargare il distacco sugli inseguitori negli ultimi 20 giri e per fare la sua seconda sosta, obbligata visto che dopo la prima aveva montato nuovamente gomme Medium. Bottas pensava di consolarsi con il giro veloce, d'altra parte il suo 1'27"406 fatto con gomme fresche sembrava imbattibile, ma non per Lewis Hamilton, che all'ultimo giro con gomme usate da 33 tornate, fa 1'27"369 e spalanca ancora una volta le porte della legenda, prendendosi anche il punticino bonus che fa sempre comodo.

ESTASI HAMILTON Un trionfo Mercedes sugellato dalle parole dei due protagonisti appena varcata la linea del traguardo. Inizia Hamilton, incredulo: "Mi manca il respiro, non riesco nenache a dire quanto sono orgoglioso di essere qui davanti al mio pubblico e alla mia famiglia. Ogni anno che vengo qui vedo sempre più gente e gli sono davvero grato. Pensi di poterti abituare ma non accade mai, spero che si siano goduti questa giornata. Non avrei mai potuto scrivere la storia senza il mio team e i ragazzi in fabbrica, io sono solo una ruota dell'ingranaggio, ma sono davvero fiero di essere in questo team."

SCHUMI NEL MIRINO 80 vittorie per il britannico in Formula 1, il record di Michael Schumacher a quota 91 non sembra più così lontano, peraltro proprio a Silverstone Schumi festeggiò il suo 80° successo. Intervistato più tardi nel ring, Lewis non cambia tenore delle sue dichiarazioni: "Non è semplice riuscire sempre a spiegare e condividere le emozioni con parole nuove, posso dirvi solo: guardate il pubblico, è la mia famiglia e sono fiero di poter vincere qua in Patria, la sesta volta gare, sono incredibilmente grato per questo. Sono fiero del loro sostegno ma anche di me stesso, di come ho sempre mantenuto la calma e fornito la prestazione che dovevo, è stata la miglior giornata in assoluto per me."

"STAVO VINCENDO..." Molto deluso invece Valtteri Bottas, che aveva sperato nella vittoria dopo il bell'avvio: "Non ho molto da dire, congratulazione a Lewis, ha fatto una grande gara, io mi sono fermato ai box prima e stavo controllando il gap, in sostanza stavo vincendo la gara, poi con la Safety Car Lewis ha potuto fermarsi e mi ha fregato. Io poi avevo le medie e mi sono dovuto fermare di nuovo alla fine, è andata così, non è stata la mia giornata, però il passo perlomeno è stato buono, continuiamo così e andiamo avanti. Pole e lotta con Lewis sono state le cose migliori, sono stato il più veloce in gara (A Valtteri non avevano ancora detto del super giro finale di Lewis, con il quale gli ha strappato un punto), continuerò a lottare, non è il momento di arrenderci."

LA GARA PIÙ BELLA: anche il team principal Toto Wolff ha commentato questa giornata ai microfoni di Sky: "Oggi Bottas era molto veloce, in partenza è stato bravissimo, c'è stata una bella battaglia tra i due, la gara più bella della stagione. Come squadra ormai sappiamo bene come gestire queste situazioni, stamattina ne abbiamo discusso, gli abbiamo permesso di lottare ma con rispetto. Per Hamilton vincere qui è come per un italiano vincere a Monza, è la cosa più grande che puoi fare, è la gara più importante per lui. Sulla strategia abbiamo discusso molto a lungo, la situazione era da 50 e 50, abbiamo chiesto a Lewis cosa ne pensava, se fosse arrivata una Safety Car, Valtteri avrebbe avuto una gomma nuova, e lui ha deciso di restare in pista."


TAGS: mercedes formula 1 silverstone valtteri bottas lewis hamilton f1 toto wolff f1 2019 gp gran bretagna BritishGP 2019 BritishGP