ALTRO CHE LONDRA! E ora restano Monza e Barcellona ancora in bilico (Interlagos è quasi certa dell'addio in favore di Rio), mentre Silverstone è, da oggi, ufficialmente salva. Dopo anni tribolati durante i quali c'era anche stata la rescissione del contratto tra BRDC (l'automobil club britannico che ha in gestione l'autodromo del Northamptonshire) e la Formula 1 e si era ipotizzato di spostare l'appuntamento britannico su un non meglio precisato circuito cittadino nel cuore di Londra, si è giunti alla conclusione della vicenda nel migliore dei modi, con un accordo rinegoziato a condizioni migliori per entrambe le parti. Silverstone, una delle piste più belle e amate al mondo, potrà dunque continuare a essere sede del GP di Gran Bretagna.

STRATEGIA VINCENTE Era d'altra parte questa l'intezione degli organizzatori sin da principio, quando con un colpo di spugna nel 2017 hanno rescisso il contratto che li ancorava alla Formula 1 (contratto siglato con la vecchia gestione di Bernie Ecclestone) fino al 2026. Negli scorsi mesi si è paventato un addio del campionato alla sua culla, e persino la perdita di un Gran Premio in Gran Bretagna, inimmaginabile visto che questa è l'unica altra gara oltre a Monza sempre presente nelle 70 edizioni del Mondiale sin qui disputate.

CINQUE ANNI Ma oggi ecco la soluzione, raccontata alla stampa in una conferenza stampa congiunta con presenti Chase Carey (boss di Liberty Media e proprietario del giocattolo Formula 1), John Grant (presidente del BRDC) e Stuart Pringle (Direttore del Circuito), tenutasi nell'impianto britannico proprio alla vigilia dell'inizio del weekend. Il mondiale resterà a Silverstone per altri 5 anni, dal 2020 al 2024, come spiegato da Pringle: "Il nostro è uno degli appuntamenti di spicco del Campionato, grazie alla nostra grande tradizione di piloti e alla travolgente passione del nostro territorio. La prospettiva di non avere un GP sarebbe stato devastante per tutti, perciò sono lieto di annunciare questo prolungamento per il futuro."

LA CULLA DELLA F1 Al direttore del circuito fa eco Grant: "Silverstone è il GP più iconico del calendario, sarebbe stato un disastro perdere questo evento per i fan e per lo sport. Nel 2020 ricorrerà il 70° anniversario della prima gara della storia della Formula 1 disputata qui il 13 maggio 1950 e questo renderà ancora più speciale la gara del prossimo anno." Infine Chase Carey, il baffuto boss della FOM: "Siamo veramente contenti di aver esteso il contratto con Silverstone per altri 5 anni. Abbiamo sempre detto che vogliamo preservare i luoghi storici e Silverstone e la Gran Bretagna rappresentano la culla del nostro sport."


TAGS: silverstone f1 2019 gp gran bretagna GP Gran Bretagna 2019 BritishGP 2019 Fomula 1 rinnovo Silverstone Silverstone F1