Autore:
Luca Cereda

IL RITORNO E’ la francese più popolare a Francoforte, di questi giorni. La Renault Mégane 2016 arriva al Salone per mostrare la sua nuova, ridisegnata da una sessione di stretching, che ha allungato il passo di quasi tre centimetri e allargato le carreggiate della Mégane di 47 mm all’anteriore e 39 mm al posteriore. La compatta francese, guadagna 6 centimetri in lunghezza raggiungendo quota 436.

LA FIRMA IN CODA Lo stile, e soprattutto lo sguardo, sono quelli della Talisman. Con quei due fari a dir poco tormentati ad abbracciare idealmente la mascherina, e, sotto, un paraurti dalle linee marcate, più tormentato nella versione GT (macchina blu) contrassegnata da griglia a nido d’ape, doppio scarico cromato e cerchi da 18’’, per chi volesse un po’ più di pepe ma non osasse puntare una Mégane RS (ancora da vedere). Il tratto in assoluto più distintivo, però rischiano di essere le luci di coda, talmente bislunghe da arrivare quasi a toccare la losanga stampigliata sul portellone. Per gli interni, invece, la principale new entry è rappresentata dal sistema di infotainment R-Link 2 con schermo da 8,7 pollici.

SOTTO IL COFANO Due motori a benzina e due a gasolio vanno a costituire la gamma “base”. I cuori “verdi” sono Energy TCe da 100 e 130 cv (quest’ultimo anche in versione automatica), mentre per i globetrotter ci sono un dCi da 90 cv e un Energy dCi da 100 cv (anche automatico). Solo ed esclusivamente per la Renault Mégane GT, infine, arriva un TCe da 205 cavalli a completare la gamma.


TAGS: salone di francoforte Salone di Francoforte 2015 iaa 2015 renault megane 2016 renault megane