Autore:
Luca Cereda

DIRTY A Mandello, sella piatta e gomme tassellate non sono una novità, per chi ha un po’ di memoria storica. E nemmeno il nome, Stornello, che rievoca una Guzzi anni Sessanta-Settanta con un cuore da ottavo di litro. Si può ben parlare di operazione-nostalgia, dunque, per questa nuova “special di serie” su base V7.

GIA’ VESTITA Innanzitutto c’è lo scarico Arrow, che corre aderente al fianco destro della Moto Guzzi V7 II Stornello, caratterizzata anche da cerchi a raggi che abbracciano pneumatici offroad omologati. Poi si passa ai dettagli, perlopiù in alluminio: parafanghi, kit di pedane offroad e copri iniettori, tabelle portanumero. Completa il quadro la nuova colorazione dedicata, con telaio in rosso e del serbatoio in bianco, entrambi a effetto lucido.


TAGS: moto guzzi Eicma 2015 stornello V7 stornello