Novità moto

Ducati Hypermotard e Hyperstrada 939


Avatar di Andrea  Rapelli , il 16/11/15

5 anni fa - Più potenza e Euro 4

113 cv e tre anime per la Hypermotard: liscia, SP o Hyperstrada

Benvenuto nello Speciale TUTTE LE NOVITÀ DELL'EICMA 2015, composto da 65 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario TUTTE LE NOVITÀ DELL'EICMA 2015 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

PIU' MOTORE Un aggiornamento di sostanza, quello della Ducati Hypermotard e Hyperstrada 939. Come recita la sigla, guadagnano un motore Testastretta 11° con l'alesaggio cresciuto (da 88 a 94 mm) e cilindrata portata a 937 cc. Il tutto per qualche cavallo in più - 113 a 9.000 giri - e coppia (97,9 Nm a 7.500 giri). 

IL TAGLIANDO? A 30.000 KM Cilindri, teste e pistoni sono nuovi, così come l'albero motore. Il rapporto di compressione, inoltre, si è alzato fino a 13,1:1 mentre la frizione, in bagno d'olio, è antisaltellamento. Inedito pure l'impianto di scarico due in uno, con condotti da 50 mm di diametro. Lodevole, per l'utente finale, l'allungamento degli intervalli di manutenzione fino a 30.000 km, un valore praticamente automobilistico. L'elettronica? Certo: tutte le hyper hanno ABS a tre livelli d'intervento, Ducati Traction Control a otto livelli e tre Riding Mode.

VEDI ANCHE



HYPERMOTARD 939 Disponibile in bianco o in rosso Ducati, la Hypermotard 939 conta su una forcella anteriore Kayaba con steli da 43 mm di diametro (l'escursione è di 170 mm) e su un mono Sachs regolabile nel freno idraulico. I cerchi calzano Pirelli Diablo Rosso II. Il tutto per un peso forma (a secco) di 181 kg. Due le altezze per la sella: 850 o 870 mm. 

HYPERMOTARD 939 SP Più leggera di tre kg a secco, la Hypermotard SP si tinge di una livrea stile MotoGP e conquista sospensioni marchiate Ohlins, completamente regolabili: davanti, forcella a steli rovesciati da 50 mm, dietro un mono con escursione pari a 175 mm. L'assetto, per soddisfare i pruriti del polso destro, è stato rialzato (la sella è a 890 mm da terra): così, si possono raggiungere - anche grazie ai Pirelli Diablo Supercorsa di primo equipaggiamento, angoli di piega pari a 47,5°.

HYPERSTRADA La variante tourer della famiglia Hypermotard offre, di serie, borse semi-rigide da 50 litri e cavalletto centrale. Per migliorare il comfort di guida il manubrio è stato rialzato di 20 mm, il parabrezza si è ingrandito e sono arrivate due prese di corrente 12V. La sella, oltre ad essere a 810 mm da terra, è stata allargata e sono comparse due maniglie dedicate al passeggero. Il capitolo ciclistica prevede forcella Kayaba a steli rovesciati da 43 mm di diametro e mono Sachs regolabile in estensione e precarico molla. Il peso a secco è di 187 kg e sui cerchi ci sono Pirelli Scorpion Traill.


Pubblicato da Andrea Rapelli , 16/11/2015
Gallery
tutte le novità dell'Eicma 2015
Logo MotorBox