Autore:
Luca Cereda

COMING SOON Assegno in mano, appuntamento per il 2017 in concessionaria, non prima. Ma la nuova Suzuki GSX-R 1000 inizia il suo cammino oggi, ad Eicma 2015, con la presentazione del prototipo che ne anticipa le linee. E in buona parte anche i contenuti, ricchi di novità.

STRIZZATA Il motore, innanzitutto, sarà il più potente di sempre, per la GSX-R 1000. Un 999 cc completamente nuovo, molto compatto, figlio di un travaso di tecnologie dalla Moto GP (due esempi: sistema di fasatura variabile e valvole di scarico che ottimizzano la fuoriuscita del gas), che andrà a installarsi su un telaio di dimensioni ridotte. Per il quale, anche qui, quelli di Hammamatsu promettono un record: stavolta nella riduzione del peso.

SHOWA MUST GO IN La lista delle anticipazioni prosegue con l’elettronica: ride-by-wire, controllo di trazione a 10 livelli e l’S-DMS (Suzuki Drive Mode Selector) che permetterà di regolare la mappatura su differenti modalità di guida. ABS, cambio elettronico e launch control completano l’elenco prima di passare al reparto sospensioni, dove è prenotato un posto per forcella e ammortizzatori Showa di ultima generazione (Balance Free Front e Balance Free Rear Cushion) e alla fanaleria, tutta a LED.

AERODINAMICA Lo stile, infine, è figlio di una cura maniacale dell’aerodinamica che finisce col rendere la GSX-R meno pesante – stilisticamente parlando – all’avantreno, con un frontale dal profilo più basso e un serbatoio rastremato. La coda, invece, punta all’insù come vuole la moda, molto verticale, a sottolineare la linea più snella filiforme che la nuova Suzuki GSX-R 1000 dovrebbe riproporre una volta pronta per la catena di montaggio.  


TAGS: eicma Eicma 2015 Suzuki GSX-R 1000 concept gixxer