Autore:
La Redazione

TANTE NOVITÀ Il mondiale di Formula 1 2019 si presenta ai nastri di partenza con tantissime novità. Si parte soprattutto con le nuove regole aerodinamiche, che produrranno una riduzione delle appendici sull’anteriore e ali posteriori più basse e larghe, in modo da facilitare i duelli ravvicinati tra piloti. Importantissimi cambiamenti rispetto al 2018 sono quelli previsti sul piano dei piloti, con due caselle nei top team che cambiano dopo anni di stabilità: Kimi Raikkonen lascia la Ferrari per l’Alfa Romeo Racing, sostituito dal giovane ex Fda, Charles Leclerc; in casa Red Bull, poi, Pierre Gasly affianca Max Verstappen al posto dell’uscente Daniel Ricciardo. Proprio il forte australiano è stato uno dei principali uomini mercato della stagione scorsa, accasandosi infine (a sorpresa) con una Renault che adesso sembra davvero fare sul serio.

ROOKIE E RITORNI Abbiamo detto che tante sono le novità e, infatti, sono soltanto otto i sedili rimasti invariati rispetto alla scorsa stagione. Ben sei sono invece i piloti titolari non presenti nel 2018: tra questi possiamo contare tre ritorni, quello del russo Daniil Kvyat in Toro Rosso, dell’italiano Antonio Giovinazzi in Alfa Romeo dopo i due Gp corsi nel 2017 con la Sauber e soprattutto quello del polacco Robert Kubica in Williams a otto anni dal grave incidente che ne ha ostacolato la carriera. Debutto assoluto, invece, per George Russell, Lando Norris e Alexander Albon, i primi tre classificati della scorsa edizione del campionato Formula 2. Addio, o quantomeno arrivederci, invece a uno dei grandi protagonisti degli ultimi anni: Fernando Alonso lascia la McLaren e la massima serie automobilistica in direzione Wec (c’è da chiudere la Superseason già iniziata nel 2018) e Indy500 con obiettivo dichiarato Triple Crown del motorsport.

I PILOTI CONFERMATI DEL MONDIALE 2019
- Lewis Hamilton, Regno Unito (Mercedes)
- Valtteri Bottas, Finlandia (Mercedes)
- Sebastian Vettel, Germania (Ferrari)
- Max Verstappen, Paesi Bassi (Red Bull)
- Nico Hulkenberg, Germania (Renault)
- Sergio Perez, Messico (Force India)
- Kevin Magnussen, Danimarca (Haas)
- Romain Grosjean, Francia (Haas)

I CAMBI DI TUTA DEL MONDIALE 2019
- Kimi Raikkonen, Finlandia (da Ferrari a Sauber)
- Daniel Ricciardo, Australia (da Red Bull a Renault)
- Carlos Sainz, Spagna (da Renault a McLaren)
- Charles Leclerc, Monaco (da Sauber a Ferrari)
- Pierre Gasly, Francia (da Toro Rosso a Red Bull)
- Lance Stroll, Canada (da Williams a Force India)

I RITORNI DEL MONDIALE 2019
​- Antonio Giovinazzi, Italia (da tester Ferrari a Sauber)
- Daniil Kvyat, Russia (da tester Ferrari a Toro Rosso)
- Robert Kubica, Polonia (da tester Williams a Williams) 

I DEBUTTANTI DEL MONDIALE 2019
​- George Russell, Regno Unito (dal 1° posto in FIA Formula 2 alla Williams)
- Lando Norris, Regno Unito (dal 2° posto in FIA Formula 2 alla McLaren)
- Alexander Albon, Thailandia (dal 3° posto in FIA Formula 2 alla Toro Rosso)

I CAMBI DI TUTA NEL CORSO DEL MONDIALE 2019
-Pierre Gasly, Francia (da Red Bull a Toro Rosso dopo il Gp d'Ungheria)
-Alexander Albon, Thailandia (da Toro Rosso a Red Bull dopo il Gp d'Ungheria)

GLI ARRIVEDERCI AL TERMINE DEL MONDIALE 2018
- Fernando Alonso (da McLaren a WEC e IndyCar)
- Esteban Ocon, Francia (da Force India a terzo pilota Mercedes)
- Marcus Ericsson, Svezia (da Sauber a IndyCar Series)
- Brendon Hartley, Nuova Zelanda (da Toro Rosso a pilota simulatore Ferrari)
- Stoffel Vandoorne, Belgio (da McLaren a Formula E)
- Sergej Sirotkin, Russia (da Williams a Smp Racing LMP1 nel Wec)

 


TAGS: formula 1 vettel f1 Hamilton piloti formula 1 ricciardo verstappen bottas leclerc gasly formula 1 2019 f1 2019 F1 entry list F1 lista iscritti F1 piloti F1 piloti iscritti piloti iscritti mondiale F1 Formula 1 piloti iscritti