Autore:
Simone Valtieri

SUPERPOLE EVOLUTION Come ultimo atto del 2018 la FIM e la SBK Commission hanno ratificato il nuovo format per i weekend di gara che esordirà il prossimo anno nella World Superbike e nelle categoie collegate, World Supersport e World Supersport 300. Nel WorldSBK non ci saranno più due sole gare, ma anche una terza che assegnerà punti ai primi 9 piloti, si chiamerà Superpole Race e verrà disputata la domenica mattina. Per farle posto verranno ridotte da 4 a 3 le sessioni di prove libere nella classe regina (al venerdì torneranno a essere dunque due). 

12 PUNTI IN PIÙ Cambierà anche il formato la Superpole come la conosciamo, in tutte e tre le classi, visto che i piloti di ognuna avranno a disposizione una singola sessione e non più due per stabilire le rispettive griglie di partenza. Il risultato finale di questa sessione per quanto riguarda la WorldSBK deciderà la griglia non solamente per gara-1 di sabato ma anche per la nuova Superpole Race inserita alla domenica mattina, che si disputerà sulla distanza di appena 10 giri e assegnerà 12 punti al vincitore, 9 al secondo, 7 al terzo e poi, 6, 5, 4, 3, 2 e 1 punto fino al nono. 

SUPERPOLE E GRIGLIE La Superpole Race stabilirà inoltre la griglia di gara-2 Superbike, che resterà al formato tradizionale e assegnerà i soliti punteggi da 25 a 1 punto ai primi 15 piloti. I primi nove dell'inedita gara mattutina saranno anche i primi nove a partire in gara-2, mentre gli altri piloti dalla 10° posizione in poi verranno ordinati in base ai tempi stabiliti nella Superpole del sabato. Chi vincerà però questo inedito mini-GP non potrà annoverarlo tra le sue vittorie, visto che i dati storici (vittorie e punti) continueranno a tenere conto solo di gara-1 e gara-2. Ricapitolando, saranno dunque tre gli appuntamenti agonistici: venerdì con gara-1, sabato con Superpole Race e con gara-2, per un massimo totale di punti conquistabili pari a 62 se ci si impone in tutte e tre le prove.

CAMBIA ANCHE LA SSP300 Per quanto riguarda le altre due classi, i cambi principali riguardano la World Supersport 300 che vedrà la divisione in due gruppi per quanto riguarda le prove libere, ciascuno con due sessioni al venerdì, e il ricongiungimento per le gara dei giorni seguenti. Tutto resta invariato invece nella World Supersport. A ratificare le decisioni sono stati i membri della SBK Commission: Gregorio Lavilla (Direttore sportivo Superbike), Takanao Tsubouchi (MSMA) e Paul Duparc (Segretario), alla presenza anche di Charles Hennekam (Coordinatore FIM CTI), Scott Smart (Direttore tecnico Superbike) e Daniel Carrera (Direttore esecutivo Superbike). Nell'occasione è stato anche confermato il calendario provvisorio, ma resta vacante la casella del 19-21 luglio.


TAGS: superbike worldsbk superbike 2019 WorldSBK 2019 Superpole Race Formato Superbike 2019