Autore:
Simone Valtieri

IL REGNO DI JOHNNY Il 2018 in pista si chiude per la Superbike con l'ennesimo squillo di Jonathan Rea. Il quattro volte iridato nella top class delle derivate di serie continua a dettare il passo con la sua Kawasaki ZX-10RR, realizzando il miglior tempo anche nella seconda e conclusiva giornata di test a Jerez, dopo aver chiuso in testa anche la prima. Il campione britannico del Kawasaki Racing Team ha abbassato i suoi tempi di quasi un secondo, chiudendo con un record di 1'38"713, ben un secondo in meno di quanto fatto dal suo compagno Leon Haslam, terzo.

YAMAHA IN CRESCITA Alle spalle del leader ottimi riscontri cronometrici per la Yamaha YZF-R1 del team ufficiale Pata guidata da Alex Lowes, che ha chiuso con un miglior tempo di 1'39"377 e con 664 millesimi di ritardo dalla vetta. Mentre la Kawasaki si è concentrata soprattutto sulla messa a punto della nuova "verdona", in casa Yamaha sono stati testati alcuni piccoli update volti a trovare più grip e accelerazione in uscita di curva. Michael Van der Mark, l'altro pilota del team Pata, ha concluso la sua giornata in sesta posizione a 1"4 da Rea, preceduto anche dalle due Ducati del team Aruba.it.

GIORNATA DIFFICILE Ed è proprio dalla nuova Ducati Panigale V4 R che ci si aspettava riscontri migliori dopo le buone cose fatte vedere in pista nella prima giornata. Invece Alvaro Bautsta, quinto, e Chaz Davies, sesto, sono rimasti staccati entrambi di 1"1 dalla Kawasaki del campione del mondo, separati tra loro da solo 7 millesimi, riuscendo a migliorare il tempo di martedì di appena un decimo. Va detto che Davies è ancora alle prese con il suo infortunio alla spalla che ne sta un po' limitando i test, mentre Bautista è caduto un paio di volte, ancora alla ricerca del feeling con la nuova moto.

MACIO IN SELLA Infine Marco Melandri e Sandro Cortese, presenti ai test con il team GRT Yamaha. L'italiano e il tedesco hanno chiuso in settima e ottava posizione, con un ritardo rispettivamente di 1"5 e 1"9 da Rea. Entrambi stanno iniziando a conoscere la nuova moto e la prestazione sta cominciando ad arrivare visto il netto miglioramento, di oltre un secondo per entrambi, rispetto ai tempi siglati nel primo giorno. Il lavoro di Melandri è stato soprattutto incentrato però nello studio dei nuovi pneumatici Pirelli.

RISULTATI DAY-2 TEST SUPERBIKE A JEREZ (TEMPI NON UFFICIALI)

Pos Pilota Team Tempo Distacco
1 Jonathan Rea Kawasaki Racing Team WorldSBK 1.38.713  
2 Alex Lowes Pata Yamaha Official WorldSBK Team 1.39.377 +0"664
3 Leon Haslam Kawasaki Racing Team WorldSBK 1.39.766 +1"053
4 Alvaro Bautista Aruba.it Racing – Ducati 1.39.845 +1"132
5 Chaz Davies Aruba.it Racing – Ducati 1.39.852 +1"139
6 Michael van der Mark Pata Yamaha Official WorldSBK Team 1.40.092 +1"379
7 Marco Melandri GRT Yamaha Team 1.40.235 +1"522
8 Sandro Cortese GRT Yamaha Team 1.40.592 +1"879

TAGS: superbike world sbk melandri rea Bautista Ducati Panigale V4R Test Jerez Superbike Davies