Autore:
Simone Valtieri

E SIAMO A DUE! Fino a una settimana fa si temeva che il mondiale Superbike 2019 non avrebbe visto per la prima volta nella storia piloti italiani in via. Poi sono arrivate le notizie dell'accordo tra Marco Melandri e la Yamaha del team GRT e, nel weekend, quella di Michael Ruben Rinaldi che sarà pilota del Barni Racing Team e guiderà la Ducati Panigale V4R per tutto il campionato mondiale delle derivate di serie del 2019. Michael ha già disputato la stagione 2018 del mondiale, terminando in 14° posizione nonostante 5 round non disputati, con il team Aruba.it Racing. 

PRIMA STAGIONE COMPLETA Romagnolo, classe 1995, il 23enne  italiano vanta finora un sesto posto a Brno. in gara-2, come miglior risultato, ma punterà sicuramente a fare meglio il prossimo anno: "Ringrazio l'Aruba Racing team per questi ultimi tre anni, mi ha fatto crescere tanto e portato all'esordio in Superbike" - ha spiegato Rinaldi - "Ora è il momento di capitalizzare il lavoro fatto e con Barni Racing Team di affrontare una stagione completa del mondiale. Dovrò imparare in fretta piste che non ho mai visto, ma sono sicuro che - soprattutto nelle gare europee - potrò da subito fare qualche buon risultato. Il 2019 sarà per me di apprendistato, ma credo che ci siano i presupposti per fare bene da subito. Ringrazio Marco Barnabò per la fiducia, cercherò di ripagarla portando al team i migliori risultati possibili."

GRANDE POTENZIALE E proprio il team manager Marco Barnabò, ha aggiunto: "Il 2019 è l'inizio di una nuova era in casa Ducati, quella del 4 cilindri, e sarà un anno di grandi cambiamenti. Per questo è il momento ideale per cominciare un nuovo discorso con un nuovo pilota. Abbiamo scelto Rinaldi perché per noi è importante far crescere giovani piloti che hanno già dimostrato di avere talento. Seguo Michael dai tempi del suo titolo in Superstock 1000 e già lo scorso anno ha dimostrato di essere competitivo. Abbiamo grande fiducia nel suo potenziale e siamo convinti di poterlo mettere nelle migliori condizioni per esprimerlo."


TAGS: ducati sbk world sbk barni racing team michael ruben rinaldi superbike 2019