Autore:
Simone Valtieri

RITORNO AL PASSATO Sarà il giapponese Ryuichi Kiyonari, veterano delle due ruote, ad affiancare il britannico Leon Camier in sella al team Honda ufficiale che affronterà il mondiale Superbike 2019. Ripescato dall'All Japan Superbike, dall'alto dei suoi 36 anni, il pilota giapponese torna nel mondiale delle derivate di serie dopo dieci stagioni di assenza, da quel biennio 2008-09 durante il quale riuscì a salire sul podio nove volte per la casa giapponese, conquistando sei vittorie.

HONDA ALTHEA L'annuncio è stato fatto nella giornata di martedì all'Eicma di Milano, contemporaneamente all'annuncio ufficiale del team Kawasaki con Sykes e Reiterberger. La squadra ufficiale sarà gestita dalla struttura di  Genesio Bevilacqua e il suo team Althea. La Honda ha annunciato anche l'accordo con Moriwaki, che in collaborazione con il team Althea prepareranno la CBR1000RR SP2 da affidare a Camier e Kiyonari.

ITALIA SULLA CRESTA DELL'HONDA  Oltre al team di Superbike sono stati annunciati anche i piloti Honda per il motomondiale, e ci saranno ben quattro italiani a difendere i colori della casa di Tokyo: in Moto3 tutti confermati Lorenzo Dalla Porta (Leopard), Tony Arbolino (Marinelli Snipers) e Niccolò Antonelli (Sic58), mentre nel team fresco iridato Martin, Gresini punterà sul giovane Riccardo Rossi.


TAGS: honda world sbk leon camier honda superbike superbike 2019 Ryuichi Kiyonari