Pubblicato il 01/03/21

TITOLARE IN HRT La carriera di Daniel Ricciardo in Formula 1 comincia nel 2011, quando lascia il suo ruolo di collaudatore e pilota di riserva della Red Bull e della Toro Rosso per quello di titolare nel Team HRT. L'anno successivo torna di nuovo tra le fila del reparto corse con base a Faenza, rimanendovi fino all'alba dell'era turbo-ibrida.

DRITTO ALL'OBIETTIVO 

Proprio nel 2014, grazie ai suoi risultati e al confronto vinto con il pari-grado Jean-Eric Vergne, passa nella squadra di punta del colosso austriaco, confermandosi da subito veloce, costante e affidabile. Daniel conclude la sua prima stagione in Red Bull in terza posizione, risultando vittorioso nella difficile lotta interna con il quattro volte iridato Sebastian Vettel. Nel 2015, con Kvyat compagno, subisce le scarse prestazioni del propulsore Renault, mentre dall'anno successivo è protagonista di una bella sfida interna con Max Verstappen per la leadership nel box di Milton Keynes. Proprio il 2018 è stato il campionato più sfortunato di ''Big Smile'', infine sconfitto dal giovane compagno olandese.

OCCASIONE RENAULT

A metà del 2018, la scelta che ha preso in contropiede tanti tra tifosi e addetti ai lavori: mentre Helmut Marko era già pronto per firmare il rinnovo del contratto, Ricciardo ha sorpreso tutti decidendo di accasarsi in Renault. Una mossa inattesa, motivata da ragioni di carattere economico ma anche dalla fiducia dell'italo-australiano nel progetto del costruttore francese. Il primo anno è stato però caratterizzato da qualche alto e molti bassi, con la monoposto della Losanga evidentemente non in grado di permettere a Daniel di combattere ad armi pari con i big della Formula 1, né tantomeno con Sainz per la palma del migliore del pacchetto di mischia. Nel 2020 le cose sono migliorate con l'arrivo dei primi due podi dal rientro della Losanga in F1 (Gp Eifel ed Emilia Romagna), ma alla fine la Renault ha chiuso al quinto posto tra i costruttori...

MCLAREN-MERCEDES PER SOGNARE

Dopo aver vissuto un anno con il rischio di essere separato in casa Renault - l'annuncio dell'ingaggio McLaren è arrivato prima dell'inizio del campionato 2020 - alla fine Daniel si è confermato un gran professionista, oltre che uno dei piloti più veloci e affidabili del lotto partenti. Impossibile, però, lasciarsi sfuggire l'occasione McLaren, che torna a montare i motori Mercedes: con la strada verso i top team ancora una volta sbarrata (la Ferrari gli ha preferito Sainz), sarà questa la miglior mossa per tornare a sognare il vertice della categoria?

Test F1 2021: Daniel Ricciardo (McLaren)

DANIEL RICCIARDO: STATISTICHE IN F1

Nome Daniel Joseph Ricciardo
Nazionalità  Australia
Team McLaren F1 Team
Numero #3
Età 31 (1 luglio 1989)
Altezza 178 cm
Peso 64 kg
GP disputati 188
Vittorie 7
Pole position 3
Podi 31
Giri più veloci 15
Titoli piloti 0
Debutto in F1 GP Gran Bretagna 2011

Statistiche aggiornate al Gp Abu Dhabi 2020


TAGS: formula 1 mclaren f1 daniel ricciardo Stagione F1 2021