George Russell #63, biografia piloti F1 2022
Piloti F1 2022

George Russell #63 F1 2022


Avatar di Salvo Sardina , il 01/03/22

5 mesi fa - Biografia, statistiche e risultati della carriera di George Russell

Campione F2 e anche della F1 virtuale, il talento cristallino del vivaio di Toto Wolff è stato finalmente promosso titolare in Mercedes. Riuscirà a tenere testa al campionissimo Hamilton?
Benvenuto nello Speciale STAGIONE F1 2022, composto da 29 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario STAGIONE F1 2022 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

Tra i più giovani e promettenti in griglia di partenza, George Russell è il campione 2018 della Formula 2. Il talento britannico è ormai da anni entrato nella cantera di casa Mercedes, riuscendo nell’impresa – che in passato anche Charles Leclerc era riuscito a compiere – di vincere in due anni consecutivi da debuttante sia in GP3 che in F2. Importante in tal senso anche il sodalizio con Art Grand Prix, scuderia francese ormai tradizionalmente ai vertici delle categorie propedeutiche.

DEBUTTO IN F1

L’approccio con la Formula 1 arriva già nel 2017, con Russell al volante della Mercedes negli in-season test di Budapest, e di seguito anche con la Force India nelle prove libere 1 dei Gran Premi del Brasile e Abu Dhabi. Ormai completato il suo processo di crescita con la vittoria della serie cadetta nel 2018, l’annuncio che cambia la carriera del talento del Norfolk: nel 2019 George ha condiviso il box della Williams con Robert Kubica. Una coppia ricca di talento che però non ha risollevato le sorti della scuderia di Grove, sprofondata in fondo alla classifica e capace di raccogliere soltanto un punto in stagione, con il polacco decimo nel rocambolesco Gp di Germania sul bagnato.

LA CONSACRAZIONE

Al di là degli zero punti raccolti nel 2019, George è partito con i galloni di capitano anche nel campionato 2020 dopo che, al suo fianco, Kubica ha lasciato spazio al debuttante Nicholas Latifi. Nonostante le prestazioni convincenti ottenute soprattutto in qualifica grazie a una monoposto decisamente più competitiva rispetto a quella dell'anno precedente, i risultati di casa Williams sono stati persino peggiori: per la prima volta nella storia, se escludiamo l'anno del debutto in F1, la mitica scuderia di Grove ha chiuso non solo all'ultimo posto della classifica, ma senza riuscire a raccogliere punti iridati. Una piccola soddisfazione personale che però George è riuscito a togliersi nel Gp di Sakhir 2020, quando è saltato sulla Mercedes iridata per sostituire un Lewis Hamilton fermato dal Covid: proprio in quel weekend, alla fine chiuso con grande amarezza a causa di una foratura che ha impedito al giovane inglese di centrare una prima vittoria in carriera che sembrava a portata di mano, Russell ha fatto vedere di che pasta è fatto.

VEDI ANCHE


L'APPRODO IN MERCEDES

Il 2021 è stato poi l'anno della definitiva consacrazione. Rinominato ''Mister Sabato'' per le eccellenti doti velocistiche in qualifiche che gli hanno permesso sovente di accedere passare le fasi eliminatorie con la cenerentola Williams, George ha persino centrato il primo podio in carriera nel GP-farsa del Belgio grazie al secondo posto raccolto in Q3 sotto il diluvio. Risultati che Toto Wolff non poteva più ignorare e che gli sono valsi la promozione in Mercedes al posto di Bottas: il giovane talento sarà in grado di reggere il confronto con il vecchio campione?

Test Bahrain 2022: George Russell (Mercedes) Test Bahrain 2022: George Russell (Mercedes)

GEORGE RUSSELL: STATISTICHE IN F1

Nome George Russell
Nazionalità  Regno Unito
Team Mercedes AMG F1
Numero #63
Età 24 (15 febbraio 1998)
Altezza 185 cm
Peso 66 kg
GP disputati 62
Vittorie 0
Pole position 0
Podi 1
Giri più veloci 1
Titoli piloti 0
Debutto in F1 GP Australia 2019

Statistiche aggiornate al GP Arabia Saudita 2022


Pubblicato da Salvo Sardina, 01/03/2022
Gallery
stagione f1 2022
Logo MotorBox