Pubblicato il 06/06/21

SABATO MOVIMENTATO Le qualifiche del GP Azerbaijan sono state parecchio movimentate e in pista si è visto letteralmente di tutto. Oltre ai quattro incidenti con conseguenti bandiere rosse, abbiamo assistito anche a un tipico gioco di surplace tra i piloti, nel tentativo di ottenere la posizione migliore nel giro cronometrato per sfruttare la scia sui lunghi rettilinei del circuito di Baku. E così anche il famoso gentleman's agreement che imporrebbe di rispettare le posizioni occupate all'uscita dalla corsia box è spesso saltato, con bruschi rallentamenti e sorpassi improvvisi. Un particolare che non è sfuggito a Nikita Mazepin.

MAZEPIN SI RIVOLGE AI CRITICI Il rookie della Haas, spesso criticato dai suoi colleghi e dagli appassionati per la sua condotta in pista, ha approfittato di quanto accaduto per togliersi un sassolino dalle scarpe: ''La situazione è molto chiara per me - ha spiegato Mazepin - In questo caso vorrei rivolgermi a tutte quelle persone che mi hanno criticato, per chiedere loro perché se le regole sono regole, non debbano essere le stesse per tutti i piloti. Ho visto i migliori di questo sport farlo, ad esempio Hamilton e Perez, e non ho visto molte discussioni a riguardo. Nessun rancore, ma scegliamo una strada seguire in F1''.

CHI È SENZA PECCATO... Nel corso di questa stagione, Mazepin è finito al centro delle polemiche per il suo sorpasso al serpentone di monoposto - con successivo testacoda - nelle qualifiche del GP Bahrain, ma anche per aver superato prima del traguardo Antonio Giovinazzi negli istanti finali della Q1 del GP Emilia Romagna. Inoltre, in Spagna è stato penalizzato per aver ostacolato sempre in qualifica Lando Norris. Insomma, non si tratta del pilota più indicato a puntare il dito contro i colleghi, ma è anche vero che in situazioni come quella che abbiamo visto a Baku specie nel corso della Q3, e che sicuramente vedremo nuovamente a Monza, anche gli altri protagonisti della F1 dimenticano ogni accordo e sanno essere decisamente confusionari.


TAGS: f1 Hamilton mazepin AzerbaijanGP 2021