Pubblicato il 07/06/21

TEMPI LUNGHI La reazione della direzione gara allo schianto in pieno rettilineo di Max Verstappen nel GP Azerbaijan, incidente con la stessa identica dinamica di quello avvenuto una quindicina di giri prima con protagonista Lance Stroll, non è stata particolarmente rapida e la cosa ha fatto infuriare i piloti della Ferrari, in particolare Charles Leclerc. Sono stati cronometrati circa 20 secondi prima che venissero esposte le doppie bandiere gialle e quasi un minuto e mezzo per l'ingresso della Safety Car, mentre i primi piloti si stavano nuovamente avvicinandosi alla zona con i rottami della Red Bull.

LECLERC SORPRESO La rabbia di Leclerc si è manifestata fin dalle parole pronunciate via radio in quegli istanti concitati: ''È uno scherzo, è uno scherzo! Metti subito fuori la fottuta Safety Car, perché stanno aspettando?!?'' ha urlato il monegasco quando dal muretto Ferrari gli è stato detto che la gara non era ancora stata neutralizzata. Nelle dichiarazioni post gara, il pilota ha spiegato così la sua reazione: ''Per me era chiaro che avrei smesso di spingere con un incidente come questo, a metà del rettilineo e quindi abbastanza pericoloso. C'è voluto più tempo di quanto mi aspettassi. Questo è tutto, ma credo che tutti i piloti siano rimasti sorpresi allo stesso modo. Della questione Safety Car parlerò sicuramente al briefing dei piloti, solo per capire perché c'è voluto più tempo del normale''.

F1, GP Azerbaijan 2021: la Safety Car e i piloti transitano dalla pitlane dopo l'incidente di Verstappen

LA SPIEGAZIONE DI SAINZ A dar manforte a Leclerc anche il suo compagno di squadra Carlos Sainz: ''Normalmente ogni volta che c'è un incidente così grande, prima c'è una doppia gialla e poi subito una Safety Car. Voglio sapere perché ci sono voluto più di trenta secondi/un minuto per schierare la Safety Car e perché abbiamo dovuto affrontare un incidente così pesante in condizioni di sola bandiera gialla. Abbiamo dovuto essere noi a rallentare maggiormente, una Virtual Safety Car o una Safety Car avremmo aiutato maggiormente''. Entrambi i piloti della Ferrari hanno aggiunto di aver rischiato di essere sorpassati quando hanno deciso di rallentare fortemendo di loro iniziativa. Poco dopo questo momento caotico, la regia tv ha trasmesso un messaggio del direttore di gara Michael Masi al muretto McLaren, nel quale spiegava che i piloti non avevano rispettato il corretto comportamento da mantenere quando sono esposte le doppie bandiere gialle.


TAGS: ferrari sainz safety car f1 leclerc AzerbaijanGP 2021