Da Stroll a Tsunoda, tutto il caos di Baku minuto per minuto
F1 2021

Tutti gli incidenti delle qualifiche di Baku - VIDEO


Avatar di Luca Manacorda , il 05/06/21

3 mesi fa - Quattro incidenti e quattro bandiere rosse nelle qualifiche di Baku

Ci sono stati ben quattro incidenti, con conseguenti bandiere rosse, nel caotico sabato del GP Azerbaijan
Benvenuto nello Speciale AZERBAIJANGP 2021, composto da 32 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario AZERBAIJANGP 2021 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

90 MINUTI VISSUTI INTENSAMENTE Le qualifiche del GP Azerbaijan 2021 sono durate un'ora e mezzo rispetto ai canonici 60 minuti a causa dell'esposizione di ben quattro bandiere rosse che hanno interrotto l'attività in pista sia nella Q1, sia nella Q2 sia nella Q3. Alla fine, come a Monte Carlo, l'ultima di queste interruzioni ha anche privato i piloti dell'ultimo tentativo lanciato, lasciando al sicuro la pole position di Charles Leclerc e l'amaro in bocca a molti dei suoi rivali, su tutti un Max Verstappen particolarmente nervoso dopo aver vissuto la stessa situazione negli ultimi due weekend di gara. Rivediamo in sequenza, tramite video e foto, la serie di botti che hanno reso ancora più emozionante una sessione che ha visto alternarsi nelle prime posizioni i piloti di almeno quattro scuderie: Ferrari, Mercedes, Red Bull e la sorprendente AlphaTauri.

14:04 - LANCE STROLL FERMA SUBITO TUTTO Le qualifiche erano appena cominciate, tanto che solo Charles Leclerc aveva completato un giro cronometrato, quando la sessione è stata interrotta per la prima volta. Colpevole Lance Stroll, il quale ha picchiato violentemente contro le protezioni in curva 15, nello stesso punto che in precedenza aveva già fatto illustri vittime come Charles Leclerc e Max Verstappen. Per il pilota dell'Aston Martin la sessione finisce ancora prima di iniziare: ''Ho fatto un casino ragazzi, mi dispiace'', queste le sue parole poco dopo il pasticciaccio brutto che possiamo rivedere qui sotto.

14:20 - ANCHE GIOVINAZZI VITTIMA DELLA 15 Dopo oltre 10' le qualifiche riprendono, ma giusto il tempo di permettere ad alcuni piloti di mettere in cascina un giro cronometrato. Questo perché, dopo poco più di 5' dal semaforo verde, è Antonio Giovinazzi ad aggiungere la sua firma alle protezioni della celeberrima curva 15. Nuova sospensione di 10', poi finalmente la tribolata Q1 viene portata a termine.

14:46 - RICCIARDO BATTEZZA CURVA 3 La Q2 sembra filare liscia, ma quando i piloti si lanciano per l'ultimo tentativo prima della bandiera a scacchi avviene il nuovo imprevisto. Questa volta il colpevole è Daniel Ricciardo, che sbaglia completamente l'approccio a curva 3 nel tentativo di trovare quei decimi che gli mancano per centrare il passaggio alla Q3. L'errore dell'australiano danneggia anche altri piloti, in particolare Sebastian Vettel che non ha modo di migliorarsi e resta escluso per soli 3 centesimi.

15:22 - IL CAOS FINALE Si arriva alla decisiva Q3 e il primo tentativo fila liscio per tutti. Il trenino di monoposto inizia l'ultimo giro lanciato ma la speranza di migliorarsi dura poco. Yuki Tsunoda imita Ricciardo in curva 3, mentre Carlos Sainz che lo segue finisce in testacoda quando vede l'AlphaTauri sbagliare l'ingresso. Bandiere rosse, sipario, gioia per Leclerc e grande rabbia per Verstappen. E siamo solo al sabato...


Pubblicato da Luca Manacorda, 05/06/2021

AzerbaijanGP 2021
Logo MotorBox