Autore:
Salvo Sardina

LEWIS GRAND CHELEM Era una gara che contava poco dal punto di vista della classifica mondiale, ma Lewis Hamilton e la Mercedes ci tenevano particolarmente a chiudere in bellezza la stagione del sesto titolo. E il pilota inglese non ha certo mancato di rispondere presente all'appello, suggellando il weekend con la pole position, il giro veloce, la vittoria al comando per tutti i giri della gara. Un Grand Chelem - è così che gli statistici chiamano i weekend perfetti come quello del sei volte campione del mondo ad Abu Dhabi - che è anche un messaggio chiarissimo ai due ragazzini terribili che promettono di dargli battaglia nei prossini anni. Come a dire: "Provate a prendermi, se ci riuscite".

RAGAZZINI TERRIBILI In questo fine settimana, anche per ragioni tecniche dinanzi a una Mercedes W10 apparsa davvero di un altro pianeta, i ragazzini terribili non ce l'hanno fatta a contendere a Lewis la palma del migliore. Ma hanno comunque dato grande spettacolo in pista, con Charles Leclerc bravo a prendersi la seconda posizione già nel primo giro, per poi perderla dopo la sosta di Max Verstappen in seguito a un duello ruota a ruota ad altissimo coefficiente di rischio. L'olandese della Red Bull ha quindi chiuso al secondo posto nonostante qualche problemino al motore, con Leclerc alle sue spalle dopo aver provato la mossa disperata di un secondo cambio gomme nella speranza (disattesa) dell'ingresso di una Safety Car sul finale.

GLI ALTRI Proprio il monegasco della Ferrari negli ultimi giri si è dovuto difendere dagli attacchi dell'arrembante Valtteri Bottas, che eppure sperava di chiudere sul terzo gradino del podio una bellissima rimonta dall'ultima casella della griglia di partenza. Il finnico, arrivato negli scarichi della SF90 numero 16, si è però dovuto accontentare della quarta posizione. Quinto posto per il neo papà Sebastian Vettel, bravo negli ultimi giri a riprendersi la posizione sul thailandese della Red Bull, Alexander Albon. Primo degli altri è invece Sergio Perez, settimo davanti a Lando Norris, Daniil Kvyat e un Carlos Sainz che porta a casa il titolo mondiale dei piloti di centro classifica. Per la Formula 1 è adesso tempo di vacanze, anzi no: le monoposto torneranno infatti in pista già martedì e mercoledì per testare le gomme Pirelli 2020. Poi ci sarà davvero l'arrivederci al prossimo campionato, con i primi test fissati dal 19 al 21 febbraio sulla pista di Barcellona.

Pos Pilota Team Tempo Giri
1 Lewis Hamilton Mercedes 1:34:05.715 55
2 Max Verstappen Red Bull-Honda +16.772s 55
3 Charles Leclerc Ferrari +43.435s 55
4 Valtteri Bottas Mercedes +44.379s 55
5 Sebastian Vettel Ferrari +64.357s 55
6 Alexander Albon Red Bull-Honda +69.205s 55
7 Sergio Perez Racing Point-Mercedes +1 giro 54
8 Lando Norris McLaren-Renault +1 giro 54
9 Daniil Kvyat Toro Rosso-Honda +1 giro 54
10 Carlos Sainz McLaren-Renault +1 giro 54
11 Daniel Ricciardo Renault +1 giro 54
12 Nico Hulkenberg Renault +1 giro 54
13 Kimi Räikkönen Alfa Romeo-Ferrari +1 giro 54
14 Kevin Magnussen Haas-Ferrari +1 giro 54
15 Romain Grosjean Haas-Ferrari +1 giro 54
16 Antonio Giovinazzi Alfa Romeo-Ferrari +1 giro 54
17 George Russell Williams-Mercedes +1 giro 54
18 Pierre Gasly Toro Rosso-Honda +2 giri 53
19 Robert Kubica Williams-Mercedes +2 giri 53
20 Lance Stroll Racing Point-Mercedes Ritiro 45

In grassetto il pilota che ha portato a casa il punto extra per il giro più veloce

Gli orari tv del weekend di Yas Marina | Tutte le info e i risultati del GP Abu Dhabi 2019 | Classifica piloti e costruttori | Calendario F1 2019

Gran Premio di Abu Dhabi 2019 in corso, seguilo LIVE su MotorBox con la nostra cronaca minuto per minuto.

15.55 - È stato un grande piacere raccontarvi questa lunga stagione di Formula 1, con tutte le sessioni live minuto per minuto - una novità per MotorBox, ma anche un esperimento decisamente riuscito - dalle nottate di Melbourne ai donuts finali di Abu Dhabi (che trovate nella foto sotto). Da parte della nostra redazione sportiva un grandissimo ringraziamento a tutti voi che ci avete seguito costantemente, con l'invito però di continuare a farlo sempre più numerosi. Perché anche d'inverno, anche senza gare, la nostra informazione non si ferma: a partire dal lungo dopogara di Yas Marina per poi proseguire con i test Pirelli di martedì e mercoledì, senza ovviamente dimenticare la sesta puntata di RadioBox, in onda in diretta martedì sera alle 19.00. Vi aspettiamo, non mancate!

15.50 - Questa la classifica finale del Gp di Abu Dhabi 2019.

15.48 - Bandiera a scacchi! Lewis Hamilton vince per l'ottantaquattresima volta in carriera! Sul podio anche Max Verstappen e un Charles Leclerc arrivato sotto il traguardo proprio con Bottas negli scarichi. Quinta posizione per Vettel, seguito da Alexander Albon!

15.47 - A proposito di finali: ultima gara (per il momento) della carriera di Hulkenberg in F1 festeggiata con il voto del pubblico come pilota del giorno.

15.46 - Inizia l'ultimo giro di gara, con Bottas a 2 secondi dal podio di Leclerc. Finirà, dunque, così il Gp di Abu Dhabi.

15.45 - Vettel si va a prendere la quinta posizione con l'ausilio del Drs nel rettilineo verso curva-11. "Mi sarebbe venuto addosso se non avessi aperto la porta", spiega Seb dopo il primo, fallito, attacco in curva-8.

15.44 - Sontuoso Lewis Hamilton! 1:39.283 per il britannico, che si prende il giro veloce con una gomma dura che ha 27 giri sulle spalle! Intanto Vettel è in lotta con Alex Albon per il quinto posto.

15.43 - Intanto anche Vettel si sta molto avvicinando ad Albon. 1.7 secondi tra il thailandese e il tedesco. Intanto Hamilton è già da due giri che arriva al record della pista di Bottas.

15.41 - Siamo nel corso del giro 52/55 e quindi ne mancano quattro alla fine. Bottas a 4 secondi da Leclerc.

15.40 - Secondo la grafica ufficiale della F1, la gara non è ancora finita: Bottas dovrebbe, mantenendo questo ritmo, raggiungere Leclerc proprio nell'ultimo giro. Riuscirà Charles a portare a casa il decimo podio della stagione?

15.38 - Nell'ultimo passaggio Leclerc ha perso poco meno di nove decimi per mano di Bottas. Mancano cinque giri al termine e Bottas ci crede... 6.2 i secondi di gap tra i due in lotta per il terzo gradino del podio.

15.36 - Mentre a centro gruppo osserviamo tanti sorpassi soprattutto da parte di chi, come Ricciardo, ha effettuato una seconda sosta ai box, la situazione al vertice è abbastanza congelata: Hamilton ha 17 secondi su Verstappen, il quale difende 22 secondi su Leclerc. Poi Bottas a 7.4 dal monegasco e Albon a 13 dal finlandese. Vettel è invece a 6.5 dal pilota Red Bull.

15.33 - Cattivissimo Daniil Kvyat all'attacco di Nico Hulkenberg per la nona posizione provvisoria. Davvero bella la manovra portata a casa dal russo. Si ritira intanto Lance Stroll.

15.30 - Giro 45/55: ne mancano 10 alla fine di questo Gp e di questo decennio di Formula 1. Ecco la classifica provvisoria.

15.27 - La Mercedes ci crede e continua a incoraggiare Bottas: "La gara non è finita, spingi!". Valtteri ha un ritardo di 6.7 da Leclerc e forse il muretto d'argento si aspetta un crollo delle prestazioni del monegasco sul finale.

15.24 - Giro 42/55: Leclerc segna il proprio miglior giro con le Soft nuove ma è comunque lontano dal giro più veloce (fatto con più benzina e con gomme Hard) di Bottas. Ulteriore prova di quanto la Mercedes stia dominando questo weekend.

15.22 - A breve ricapitoleremo la classifica. Intanto possiamo dire che tutto sommato la scelta della Ferrari è stata corretta visto che Vettel si trovava in difficoltà e sarebbe stato facilmente scavalcato da Albon e Bottas. E, con una Safety Car, le due Rosse potrebbero tornare prepotentemente in lotta...

15.21 - Bottas intanto apre il Drs e scavalca facilmente Albon per la quarta posizione provvisoria.

15.20 - Gomme Soft nuove per Leclerc, gomme Medium nuove per Vettel. Ancora una sosta in contemporanea per gli uomini della Ferrari. E Charles, tiratissimo, è riuscito a rientrare davanti alla coppia Albon-Bottas!

15.18 - Non benissimo Leclerc negli ultimi giri: il monegasco aveva bisogno di 23-24 secondi ma adesso ha addirittura perso da Vettel. Se Charles si fermasse adesso potrebbe finire alle spalle anche di Bottas...

15.17 - A proposito di Bottas: l'ex pilota Williams è già alle spalle di Albon per la quinta posizione. E subito davanti ai due c'è Sebastian Vettel. Dunque tra poco avremo tre macchine in lotta per la quarta piazza.

15.14 - Ce lo siamo perso, distratti dal bel duello tra Leclerc e Verstappen. Ma dobbiamo sottolineare come Valtteri Bottas abbia da poco fatto segnare il nuovo giro record della pista di Abu Dhabi: 1:39.715 per il finlandese della Mercedes...

15.12 - Intanto Vettel si lamenta per una Williams doppiata che non lascia strada. Charles ha 22 secondi di vantaggio su Vettel, al momento quarto. Per la sosta ne servirebbero circa 24...

15.11 - Leclerc non molla e, consapevole di non avere delle gomme per lottare di qua fino alla fine, chiede di passare al "piano C". Potrebbe essere l'idea di montare le Soft per un finale all'attacco sperando su una Safety Car?

15.09 - Duello bellissimo tra Verstappen e Leclerc! Il pilota olandese ha preso la scia nonostante anche Leclerc avesse il Drs grazie al doppiaggio di una Williams, prendendosi la seconda posizione in staccata verso curva-8. Poi Charles ha risposto provando l'attacco folle all'esterno verso curva-11! Spettacolo vero, con Max che adesso scappa via in seconda posizione.

15.07 - Verstappen è velocissimo ma continua a lamentarsi per qualcosa che non funziona alla perfezione sul suo motore...

15.06 - Questa la classifica dopo 30 giri di gara. Intanto Verstappen è già in zona Drs alle spalle di Leclerc.

15.04 - Pit-stop anche per Bottas, che torna in pista in sesta posizione con gomme Hard e circa 13 secondi da recuperare su Albon per la quinta posizione. Verstappen, intanto, è a 1.2 da Leclerc! Presto vedremo una lotta in pista per la seconda piazza.

15.03 - Dunque siamo nel corso del giro 29/55 con Bottas, Perez, Kvyat e Russell che ancora devono effettuare la prima sosta di giornata. Intanto Verstappen continua a lamentarsi per qualcosa che non funziona sulla sua macchina.

15.01 - Hamilton nel suo primo giro con gomme Hard nuove dà una discreta stirata alla sua W10: 1:41.070 per il britannico, che rifila solo due secondi a Leclerc... Pazzesco.

15.00 - Nessuna azione per il contatto Giovinazzi-Kubica. Intanto Hamilton torna in pista con otto secondi di vantaggio su Leclerc. Poi Verstappen, già a 4.4 dal rivale in lotta per il secondo posto.

14.59 - Allarme in casa Red Bull: Verstappen spiega via radio che c'è "qualcosa di non corretto". Attenzione perché è qui che si potrebbe decidere la lotta per il terzo posto nel mondiale.

14.58 - Kubica e Giovinazzi sono adesso ufficialmente sotto investigazione. Verstappen è subito velocissimo con le sue gomme Hard nuove. Si ferma per montare le "bianche" anche Lewis Hamilton quando siamo nel corso del giro 27/55.

14.57 - Pit-stop per la Red Bull, che finalmente chiama al cambio gomme Max Verstappen. L'olandese torna in pista con 5 secondi di ritardo da Leclerc. Hamilton ha invece più di 29 secondi su Charles.

14.55 - Contatto tra Robert Kubica e Antonio Giovinazzi in lotta per la quindicesima posizione. Il polacco ha tenuto in curva-12 e i due si sono toccati perdendo qualche pezzo di carbonio. La Direzione gara per il momento non si esprime in quello che però, onestamente, sembra a tutti gli effetti un normale contatto di gara.

14.53 - Leclerc paga 16.7 secondi di ritardo da Verstappen e quindi sicuramente tornerà in seconda posizione dopo la sosta di Max (che gira praticamente sugli stessi tempi). Ma l'olandese poi avrà gomme molto più nuove e potrà andare all'attacco del ferrarista.

14.51 - Verstappen: "Le gomme iniziano a darmi qualche problema". Sono però passati più di dieci giri dal momento in cui le Ferrari hanno già avuto questo problema passando su gomme Hard...

14.47 - Hamilton sta davvero facendo uno sport a sé: nonostante le gomme Medium che hanno già più di 20 giri sulle spalle, Lewis adesso guadagna giro dopo giro su Leclerc. C'è da dire che anche Verstappen non sta perdendo granché rispetto alla Ferrari del monegasco. E anche Vettel, adesso, fa fatica a riportarsi in zona Drs su Bottas...

14.44 - Buona notizia per Vettel e Bottas: risolto il problema tecnico al Drs, da adesso è possibile utilizzare l'ala mobile. Festeggia subito il finlandese, che ne approfitta per scavalcare la Renault di Nico Hulkenberg.

14.41 - Vettel adesso in lotta con Valtteri Bottas, che non si è ancora fermato. Ovviamente l'assenza di Drs non rende le cose particolarmente semplici per il tedesco. Leclerc, nel frattempo, guadagna solo due decimi al giro su Hamilton, che quindi può per il momento restare in pista.

14.39 - Verstappen spinge forte, ma Leclerc ancora di più: giro veloce per Charles, che adesso guadagna 1 secondo netto sull'olandese della Red Bull. E occhio a Hamilton, che presto potrebbe trovarsi esposto al rischio di sorpasso.

14.38 - Bella lotta tra Sainz e Ricciardo: lo spagnolo ha scavalcato Ricciado in curva-5 ma è poi arrivato lungo dovendo restituire la posizione al rivale della Renault.

14.37 - Albon risponde alla sosta delle due Ferrari. Verstappen invece prosegue con un passo decisamente buono: l'olandese prova l'overcut? "Le gomme sono ancora molto buone", spiega Max via radio.

14.35 - Pit-stop doppio per gli uomini di casa Ferrari: dapprima si è fermato Leclerc, poi è stata la volta di Vettel. Entrambi hanno montato le gomme Hard nuove, ma il tedesco ha perso almeno quattro secondi a causa di un problemino nell'avvitare l'anteriore sinistra.

14.34 - Continua la rimonta di Valtteri Bottas, per il momento decisamente ostacolato dal non funzionamento del Drs. Il finnico ha adesso passato anche Sergio Perez per quella che attualmente vale come ottava posizione.

14.32 - Questa la classifica dopo 10 giri di gara. Intanto Vettel viene avvisato di spingere al massimo: tra poco il tedesco probabilmente rientrerà ai box per la prima sosta di giornata, almeno per quanto riguarda i piloti di vertice.

14.29 - Leclerc si lamenta via radio: "Ho delle vibrazioni quando inserisco la macchina in curva. Controllate per favore le mie gomme". Intanto Hamilton porta il vantaggio a 5.1 sul monegasco: quasi come da copione, l'inglese sta facendo gara a sé. Vettel è invece a 3.7 da Verstappen.

14.26 - Bottas prosegue la sua rimonta: dopo aver scavalcato Giovinazzi, adesso è il momento di sorpassare anche Kevin Magnussen. Il finlandese risale adesso in undicesima posizione e mette nel mirino Sergio Perez.

14.24 - Giro 6/55: Hamilton conduce con 4 secondi di vantaggio su Leclerc. Poi Verstappen e Vettel, con Albon che paga circa tre secondi da Seb. Il tedesco, a proposito, non è più in zona Drs (per quello che vale in questo momento) su Max.

14.22 - Chiaramente il più danneggiato dal problema al Drs è Valtteri Bottas, che si trova ancora in tredicesima posizione e ha dovuto faticare non poco per scavalcare la Racing Point di Stroll.

14.20 - Credevate di averle viste tutte in questa stagione? Evidentemente vi sbagliavate! Questa la comunicazione appena ricevuta dalla Fia: il Drs è disabilitato a causa di un problema tecnico. Dunque Vettel, nonostante si trovi al di sotto del secondo di gap da Verstappen, non può utilizzare l'ala mobile per attaccare Max.

14.19 - Nessuna investigazione per il contatto tra Stroll, Perez e Gasly, valutato come un normale contatto di gara nel parapiglia di curva-1. Intanto Bottas è già risalito in quattordicesima posizione.

14.18 - Dunque Hamilton scappa via con 1.7 di vantaggio su Leclerc. Poi Verstappen che deve difendersi da Vettel, già in zona Drs. Siamo nel corso del giro 3/55.

14.16 - Pit-stop al primo giro per Pierre Gasly, che ha rotto l'ala anteriore in curva-1. Il francese della Toro Rosso è stato colpito da Lance Stroll prima di carambolare sul posteriore di Sergio Perez. Il contatto è sotto investigazione.

14.15 - Ferrari subito on fire in questi primi chilometri! Leclerc è uscito bene dal tornantino di curva-7, riuscendo a prendersi la seconda posizione su Max Verstappen anche grazie all'ottimo spunto sul rettilineo! Adesso Max è costretto a difendersi dagli attacchi di Vettel, ma per il momento l'olandese tiene botta.

14.14 - Si spengono le luci dei semafori e... Parte il Gran Premio di Abu Dhabi 2019! Buona la partenza di Hamilton che mantiene la leadership seguito da Verstappen, Leclerc e Vettel. Tutto regolare tra i piloti di vertice mentre nelle retrovie c'è stato un contatto tra una Toro Rosso e una Racing Point.

14.10 - Via al giro di formazione... Tra circa tre minuti il via al Gran Premio numero 21 del campionato 2019. Si tratta, ovviamente, dell'ultimo Gp dell'anno ma anche del decennio 2010...

14.07 - E qui invece ci sono le gomme scelte al via: Medium usate per Hamilton, Verstappen, Leclerc, Albon e Bottas, ma "gialle" nuove anche per Perez, Gasly, Stroll, Magnussen, Grosjean e Raikkonen; Soft usate per Vettel, Norris, Ricciardo, Sainz e Hulkenberg; Soft nuove per Giovinazzi; Hard nuove per Kvyat, Russell e Kubica.

14.04 - Ed ecco invece anche le possibili strategie secondo Pirelli: la più veloce? Quella scelta da Sebastian Vettel, che partirà con le Soft per poi montare le Medium. Tra poco scopriremo se la Ferrari avrà avuto ragione con il quattro volte campione del mondo...

14.02 - Ecco la griglia di partenza del Gp di Abu Dhabi 2019:

Pos Pilota Team Tempo Giri
1 Lewis Hamilton Mercedes 1:34.779 18
2 Max Verstappen Red Bull-Honda 1:35.139 15
3 Charles Leclerc Ferrari 1:35.219 16
4 Sebastian Vettel Ferrari 1:35.339 16
5 Alexander Albon Red Bull-Honda 1:35.682 21
6 Lando Norris McLaren-Renault 1:36.436 17
7 Daniel Ricciardo Renault 1:36.456 15
8 Carlos Sainz McLaren-Renault 1:36.459 17
9 Nico Hulkenberg Renault 1:36.710 18
10 Sergio Perez Racing Point-Mercedes 1:37.055 13
11 Pierre Gasly Toro Rosso-Honda 1:37.089 12
12 Lance Stroll Racing Point-Mercedes 1:37.103 14
13 Daniil Kvyat Toro Rosso-Honda 1:37.141 12
14 Kevin Magnussen Haas-Ferrari 1:37.254 14
15 Romain Grosjean Haas-Ferrari 1:38.051 8
16 Antonio Giovinazzi Alfa Romeo-Ferrari 1:38.114 6
17 Kimi Räikkönen Alfa Romeo-Ferrari 1:38.383 6
18 George Russell Williams-Mercedes 1:38.717 8
19 Robert Kubica Williams-Mercedes 1:39.236 6
20 Valtteri Bottas* Mercedes 1:34.973 15

*Bottas parte dal fondo della griglia per sostituzione di molteplici componenti power unit.

14.00 - Dieci minuti al via del giro di formazione: 27 gradi la temperatura dell'aria, 33 quella dell'asfalto.

13.55 - Il sole ovviamente sta già tramontando sul circuito di Yas Marina. Come al solito, è andato in scena l'Inno nazionale degli Emirati Arabi Uniti, con la solita esibizione spettacolare sopra il rettilineo di partenza.

13.50 - Saluti di gruppo (con qualche burlone nelle... retrovie) per Nico Hulkenberg. Il tedesco è all'ultima gara, almeno per il momento, della carriera in F1.

13.45 - Buona domenica a tutti, cari lettori di MotorBox! Siamo pronti per raccontarvi il Gp numero 21 della stagione: ad Abu Dhabi il via sarà dato tra circa 25 minuti, con il giro di formazione previsto per le 14.10. Siete pronti per seguire e commentare live con noi l'ultima prova del campionato 2019?


TAGS: gara f1 AbuDhabiGP 2019 GP Abu Dhabi 2019