Autore:
Salvo Sardina

GRAND CHELEM Pole position, giro veloce, vittoria al comando della gara dal primo all’ultimo giro. No, il Gp di Abu Dhabi non aveva più grande significato sul piano della classifica, ma evidentemente ne aveva parecchio sul piano mentale. E Lewis Hamilton, vero e proprio mattatore del weekend di Yas Marina, non ha fatto granché per nasconderlo: spingendo dal primo all’ultimo giro, rifilando oltre 16 secondi al primo degli inseguitori e soprattutto stampando un giro record della pista che sembrava impossibile anche solo da immaginare. In una parola sola: devastante.

F1 GP Abu Dhabi 2019, Yas Marina: Lewis Hamilton (Mercedes) taglia il traguardo

ORGOGLIO LEWISSono orgoglioso – ha spiegato Lewis dopo la bandiera a scacchi – ed enormemente grato per questa squadra incredibile. La Mercedes ha continuato a spingere per tutta la stagione, chi l’avrebbe pensato saremmo stati così forti a fine stagione e a campionato già vinto? Abbiamo tenuto la testa giù ed estratto tutto il potenziale da questa opera d’arte… Sono molto grato, viaggiamo ovunque e vediamo persone che mi ispirano sempre, sono troppo felice oggi”.

F1 GP Abu Dhabi 2019, Yas Marina: (da sinistra) Verstappen, Hamilton e Leclerc sul podio

GIOVANI TERRIBILI Un successo così perentorio come modalità perfetta per rispondere ai terribili giovani Max Verstappen e Charles Leclerc, che per la prima volta oggi sono saliti con Hamilton sul podio, quasi a preannunciare le sfide dei prossimi anni: “Sì, tanti giovani stanno emergendo e sono fiero di poter competere con loro in quest’epoca storica. Questa gara è un messaggio nei loro confronti? Sì, se vogliono possono interpretarla così. Tutti parlano dei giovani, ma anche io in fondo lo sono. Mio padre sta per fare 60 anni e sta alla grande, io sono in forma come un ventenne. Ovviamente questi ragazzi stanno facendo un gran lavoro e mi aspetto siano ancora più forti il prossimo anno. In Red Bull stanno facendo bene e anche il giovane della Ferrari sta crescendo, hanno già vinto delle gare. Mi fa piacere essere qui a rappresentare la F1… Sono leggermente più vecchio ma continuo a vincere”.


TAGS: mercedes lewis hamilton f1 AbuDhabiGP 2019 GP Abu Dhabi 2019