Autore:
Salvo Sardina

ANCORA VALLTERI Dopo il miglior tempo nelle prove libere 1, anche nella sessione serale Valtteri Bottas si conferma il pilota più in forma del venerdì del Gp di Abu Dhabi. Il finlandese della Mercedes ha fermato i cronometri sull'1:36.256, rifilando tre decimi al compagno di squadra Lewis Hamilton e quattro decimi scarsi alla Ferrari di Charles Leclerc. Quarta posizione per Sebastian Vettel, che si ferma a 435 millesimi dal leader, con le due Red Bull di Max Verstappen e Alexander Albon a occupare la terza fila virtuale.

F1 GP Abu Dhabi 2019, Yas Marina: Valtteri Bottas (Mercedes) è il più rapido anche nelle PL2

MERCEDES OK SUL PASSO Come ogni venerdì pomeriggio, le PL2 sono state anche occasione perfetta per mettere alla prova le monoposto sul long run in ottica gara. E, anche in questo caso, le Mercedes sono sembrate le auto da battere, grazie a dei tempi apparsi quasi inarrivabili per tutti gli altri. Non al livello né le Ferrari né tantomeno (stavolta) le due Red Bull tornate apparentemente sulla Terra dopo le ottime prestazioni di Brasile, Stati Uniti e Messico. Certo, si tratta soltanto di un venerdì di prove libere, ma le W10 soprattutto nel terzo settore hanno saputo fare la differenza, confermandosi le più equilibrate del lotto. Per il Cavallino ci sarà invece tanto da lavorare in ottica setup, specialmente per contrastare l'eccessivo sottosterzo nei rapidi cambi di direzione richiesti dal circuito di Yas Marina.

SCINTILLE Proprio il sottosterzo è stato probabilmente la causa indiretta delle... scintille prodotte da Leclerc nella fase iniziale delle PL2: il ventiduenne è infatti andato a colpire le barriere esterne a curva-19 dopo un controllo al limite della sua SF90. Da segnalare anche il testacoda nello stesso punto della pista da parte di Antonio Giovinazzi, fortunato nell'evitare il contatto con il guard-rail e a ripartire verso i box. Soltanto una la bandiera rossa, causata dall'incidente in curva-11 tra il leader Valtteri Bottas e Romain Grosjean: il finlandese ha forzato la staccata durante la simulazione gara sorprendendo il collega, che a sua volta chiudeva la porta non aspettandosi di trovarsi la Mercedes all'interno. Entrambi sono finiti sotto investigazione per quanto accaduto. La Formula 1 tornerà in pista domani, sabato 30 novembre, per le prove libere 3. Appuntamento alle 10.45 su MotorBox, in attesa del semaforo verde previsto per le 11.00. A seguire, dalle 14.00 le ultime qualifiche del campionato.

F1 GP Abu Dhabi 2019, Yas Marina: le immagini del contatto di Charles Leclerc (Ferrari) con le barriere

Pos Pilota Team Tempo Distacco Giri
1 Valtteri Bottas Mercedes 1:36.256   28
2 Lewis Hamilton Mercedes 1:36.566 +0.310s 32
3 Charles Leclerc Ferrari 1:36.642 +0.386s 29
4 Sebastian Vettel Ferrari 1:36.691 +0.435s 27
5 Max Verstappen Red Bull-Honda 1:36.807 +0.551s 29
6 Alexander Albon Red Bull-Honda 1:37.288 +1.032s 29
7 Romain Grosjean Haas-Ferrari 1:37.601 +1.345s 17
8 Sergio Perez Racing Point-Mercedes 1:37.637 +1.381s 31
9 Daniil Kvyat Toro Rosso-Honda 1:37.651 +1.395s 33
10 Pierre Gasly Toro Rosso-Honda 1:37.770 +1.514s 35
11 Carlos Sainz McLaren-Renault 1:37.834 +1.578s 31
12 Lando Norris McLaren-Renault 1:37.918 +1.662s 31
13 Lance Stroll Racing Point-Mercedes 1:37.985 +1.729s 31
14 Kevin Magnussen Haas-Ferrari 1:38.080 +1.824s 30
15 Nico Hulkenberg Renault 1:38.122 +1.866s 28
16 Daniel Ricciardo Renault 1:38.400 +2.144s 25
17 Kimi Räikkönen Alfa Romeo-Ferrari 1:38.415 +2.159s 29
18 Antonio Giovinazzi Alfa Romeo-Ferrari 1:38.464 +2.208s 31
19 George Russell Williams-Mercedes 1:39.512 +3.256s 31
20 Robert Kubica Williams-Mercedes 1:40.455 +4.199s 31

Gli orari tv del weekend di Yas Marina | Tutte le info e i risultati del GP Abu Dhabi 2019 | Classifica piloti e costruttori | Calendario F1 2019

Prove libere 2 del Gran Premio di Abu Dhabi 2019 terminate, rivivile su MotorBox con la nostra cronaca minuto per minuto.

15.35 - Per il momento è tutto, cari lettori di MotorBox. Vi invitiamo però a restare tutto il pomeriggio insieme a noi, perché saranno ancora in arrivo tanti commenti, dichiarazioni e news su questa prima giornata di attività in pista. Ciao e grazie per l'attenzione!

15.33 - Questa la classifica finale delle prove libere 2 del Gp di Abu Dhabi 2019.

15.30 - In ogni caso, non c'è più tempo per altre valutazioni, cari lettori di MotorBox. Bandiera a scacchi, finiscono qui le prove libere 2 del Gran Premio di Abu Dhabi 2019.

15.29 - 1:43.836 per Leclerc con le Hard, mentre Hamilton si è riportato sulle Soft usate prima della bandiera rossa.

15.27 - Leclerc intanto, al pari di Hamilton è passato su gomme Hard, con Vettel ancora su Soft. Bottas rientra ai box. Gomme Medium, invece, per i due piloti di casa Red Bull, che però non entusiasmano sul passo gara al contrario di quanto fatto vedere due venerdì fa in Brasile.

15.24 - Torna in pista intanto Valtteri Bottas: riparata la sua Mercedes dopo il contatto con Grosjean (che invece ha già lasciato i box a causa dei troppi danni sul fondo della Haas), il finlandese è di nuovo in pista per chiudere la sua simulazione gara.

15.21 - Chiaramente la situazione adesso è decisamente caotica, visto che ci sono 18 auto in pista tutte alla ricerca di un varco di pista libera.

15.18 - Bandiera verde, si riparte ancora per 12 minuti di PL2.

15.16 - La sessione ripartirà alle 15.18 italiane. Dunque ci saranno ancora 12 minuti prima della bandiera a scacchi.

15.13 - Bandiera rossa, proprio per ripulire la pista dai detriti. Riguardando il replay, è evidente come Bottas abbia allungato la staccata convinto che Grosjean avrebbe lasciato spazio. Il pilota Haas, invece, non si era accorto della presenza della Mercedes all'interno... Entrambi sono sotto investigazione, ma la responsabilità  sembra da dividere al 50%

15.11 - Bandiere gialle nel secondo settore! Clamorosa incomprensione tra Bottas e Grosjean: il francese ha sbattuto la porta in faccia al finnico che aveva tirato una staccatona all'interno di curva-11. Entrambi sono ripartiti, ma ci sono detriti in pista...

15.10 - Si lancia anche Vettel mentre Leclerc prosegue sull'1:43 medio. Sugli stessi tempi si sono portati anche i due piloti di casa Mercedes.

15.08 - 1:43.489 il giro d'attacco di Charles Leclerc con gomme Soft usate. Non un inizio irresistibile per il monegasco della Ferrari.

15.07 - Sempre interessanti i rilevamenti alla speed trap. Curioso il fatto che, tra i top team, ci sia soltanto Max Verstappen in quarta posizione...

15.05 - Migliora vistosamente Hamilton, peggiora vistosamente Bottas: Lewis si mette sul 42.1, mentre Bottas sale sul 44, forse un po' in difficoltà nel far funzionare le gomme Medium. Verstappen invece prosegue sul 42.7

15.03 - 42.5 per Hamilton, 42.6 per Verstappen nel primo giro in simulazione gara. Bottas si è invece già portato sul 43 alto, ma è probabile che il suo giro sia stato sporcato da qualche fattore esterno. Leclerc è invece tornato ai box per la simulazione partenza con cui, da tradizione, si inizia il long run.

15.01 - 1:42.804 il giro d'attacco di Bottas con le Medium. In pista adesso anche Hamilton, Leclerc, Verstappen e Albon, tutti impegnati in questa fase con gomme Soft.

14.57 - 1:36.691 per Seb, che si mette in quarta posizione con 435 millesimi da un Bottas decisamente in palla.

14.56 - Stanno per iniziare le prove di passo gara: in pista adesso Bottas con le Medium. Vettel invece ci riprova con un nuovo treno di gomme Soft: il tedesco dunque lavora ancora in ottica qualifica.

14.53 - Situazione di calma in attesa della simulazione gara di fine sessione. In pista per adesso soltanto Kvyat, Gasly e Russell.

14.50 - Bandiere gialle nel terzo settore: fortunato Antonio Giovinazzi, che ha perso il controllo in curva-19 analogamente a quanto fatto stamattina da Vettel. L'italiano di casa Alfa Romeo Racing ha però completato un 360° senza toccare le barriere.

14.48 - Hamilton ha ulteriormente migliorato, ritoccando il precedente best: l'inglese resta però secondo con 310 millesimi di ritardo dal compagno di squadra.

14.46 - Approfittiamo del fatto che tutti i big abbiano terminato la propria simulazione qualifica per riportarvi la classifica a metà sessione. Altro spoiler: difficilmente le cose cambieranno di qua alla fine visto che adesso tutti torneranno in pista con tanto carico di carburante per simulare le prime fasi di gara.

14.44 - Record nel primo e nel secondo settore, ma poi oltre sei decimi di gap nel terzo! Così Leclerc non si va a prendere la miglior prestazione con gomme Soft nuove, piazzandosi in terza posizione a 386 millesimi da Bottas.

14.41 - Verstappen si va a inserire in terza posizione tra Hamilton e Vettel. Mezzo secondo più lento dell'olandese è invece Alex Albon, che si prende la quinta piazza. Torna in pista, intanto, Charles Leclerc dopo i controlli del caso.

14.40 - Questo il momento in cui Bottas ha controsterzato verso destra per evitare il contatto contro le barriere...

14.38 - Anche Bottas ha rischiato di fare la stessa fine di Leclerc, arrivando a pochi millimetri dal muro in uscita di curva-19. Il finnico è però riuscito a controllare la sua W10 completando poi il giro più veloce visto fin qui nel weekend di Abu Dhabi. Hamilton è secondo a quattro decimi scarsi, con Vettel terzo a 858 millesimi.

14.35 - Aspettiamo il completamento del giro di tutti gli altri big adesso. Intanto è Bottas a prendersi la miglior prestazione provvisoria in 1:36.256.

14.30 - Così, almeno a giudicare dalle immagini, sembrerebbe proprio di... no. Leclerc non ha fatto segnare il record nel primo e nel secondo settore e poi ha persino toccato il muro in curva-19, prima con la posteriore e poi con l'anteriore destra. Risultato? Giro ovviamente abortito con i meccanici adesso al lavoro per capire se ci sono dei danni sulla SF90 numero 16.

14.28 - Tutti ai box in attesa della classica simulazione qualifica. Il primo a scendere in pista con le Soft nuove adesso è Charles Leclerc. Tra poco scopriremo se la Ferrari avrà risolto i problemi visti nelle libere 1.

14.24 - C'è stato un momento di grande confusione nel terzo settore, con Hamilton e Verstappen che procedevano lentissimi disturbando il giro di Valtteri Bottas. Il finnico? L'ha presa bene, finendo largo prima in curva-18 e poi in curva-20 e soprattutto lanciando una mega imprecazione (censurata dal più classico dei "bip") via radio.

14.22 - Forse Hamilton ha risolto i suoi problemini al cambio: dopo qualche giro lento, il britannico è terzo a 830 millesimi da Verstappen (ma con una gomma meno performante rispetto a quella usata dall'olandese).

14.20 - Il friday ad Abu Dhabi sta davvero diventando black. Ecco un romantico scatto della Red Bull del leader Verstappen con il tramonto sullo sfondo.

14.17 - Vettel si inserisce in quarta posizione a 953 millesimi da Verstappen a parità di gomme medie. Il tedesco è in pista con un nuovo cambio dopo la sostituzione precauzionale in seguito all'incidente della mattinata.

14.16 - Dunque: Verstappen, Bottas, Leclerc, Albon, Perez, Stroll. Hamilton a 11.1 dal leader. In pista anche Vettel per il suo primo giro di sessione (con gomme Medium).

14.14 - Ancora qualche difficoltà per Hamilton, al momento in ultima posizione tra quelli che hanno completato un giro cronometrato: il campione inglese ha parlato via radio di qualche problemino in scalata.

14.12 - In pista adesso anche le due Mercedes: Hamilton va larghissimo in curva-17 con gomme Hard, mentre Bottas si sta lanciando con le Medium. Leclerc intanto si riprende la leadership prima di essere battuto da Verstappen in 1:37.145. Le gomme dell'olandese? Sono gialle nuove.

14.10 - Sebastian Vettel non è ancora in pista a causa dei lavori necessari per sistemare la sua SF90, danneggiata dopo il contatto con le barriere in curva-19 a fine PL1. Qui, se ve lo siete perso, il replay di quanto accaduto al tedesco della Ferrari.

14.08 - Leclerc è subito battuto da altri tre colleghi di centro gruppo, in pista però con le Medium anziché le Hard. 1:39.248 per Kevin Magnussen, seguito da Kvyat e Raikkonen. Intanto il danese procede lentamente dopo aver denunciato via radio che c'è qualcosa che si muove all'interno del suo abitacolo.

14.06 - Leclerc si prende la miglior prestazione in 1:39.689 nonostante un lungo (con conseguente bloccaggio dell'anteriore destra) in staccata verso curva-8.

14.03 - Kimi Raikkonen è anche il primo a segnare un giro cronometrato in questa sessione. 1:39.990 per Iceman, seguito a ruota dal compagno di squadra. In pista anche Grosjean e Leclerc. Proprio il monegasco è in pista con gomme Hard.

14.00 - Semaforo verde, si parte per la seconda sessione di prove libere del Gp di Abu Dhabi 2019. Il primo a scendere in pista è Kimi Raikkonen, seguito a ruota dal giovane compagno di squadra Antonio Giovinazzi.

13.55 - La sessione che sta per cominciare sarà sicuramente più indicativa, visto che le condizioni che i piloti si troveranno ad affrontare tra qualche minuto saranno analoghe a quelle di domani in qualifica e di domenica in gara. 26 gradi l'aria, 31 l'asfalto, con il sole che sta lentamente ma inesorabilmente calando all'orizzonte...

13.50 - Vi siete persi la sessione di stamattina? Nessun problema, potete cliccare qui per rivivere la nostra cronaca minuto per minuto o, se preferite, il nostro spiegone finale. Spoiler: al contrario di accade di solito, le PL1 sono state decisamente interessanti...

13.45 - Buon pomeriggio a tutti voi, cari lettori di MotorBox! Siamo di nuovo in diretta, stavolta per raccontarvi le prove libere 2 del Gp di Abu Dhabi 2019. Tra 15 minuti avremo il semaforo verde, siete pronti per seguire e commentare in diretta insieme alla nostra redazione sportiva?


TAGS: formula 1 yas marina f1 2019 PL2 AbuDhabiGP 2019 GP Abu Dhabi 2019