SABATO CON MOLTE OMBRE Seconda fila per le due Ferrari al termine delle qualifiche del GP Abu Dhabi, con Charles Leclerc terzo e Sebastian Vettel quarto, ma risultato tutt'altro positivo se andiamo a vedere come è maturato nel tramonto Yas Marina. Innanzitutto le due Rosse guadagnano una posizione solo grazie alla retrocessione di Valtteri Bottas per sostituzione del motore, altrimenti il mezzo secondo accusato dal poleman Lewis Hamilton avrebbe permesso loro di mettersi alle spalle il solo Alexander Albon tra i piloti dei top team. Inoltre, c'è da registrare un nuovo clamoroso errore da parte del muretto e degli stessi piloti, con Vettel che ha evitato per pochi secondi la bandiera a scacchi prima di lanciarsi per il secondo tentativo della Q3, mentre Leclerc che lo seguiva è transitato a tempo scaduto, chiudendo anzitempo la sua sessione.

TERZO POSTO SFUMATO Le due Ferrari si sono ritrovate a chiudere il gruppo, rimanendo vittime sia delle decisione di scendere in pista per ultime sia della condotta degli altri piloti. Un po' come successo, ma quella volta in maniera davvero clamorosa, a Monza. Leclerc non riesce a spiegarsi come sia potuto accadere qualcosa di simile, in una qualifica in cui non c'era da lottare per prendere la scia di chi si lanciava davanti, e sottolinea come il terzo posto ottenuto da Max Verstappen (e dunque secondo in griglia di partenza) era alla sua portata: "Cosa è successo? Non lo so, è un peccato perché il terzo posto era possibile, c'era poco margine, sono comunque molto contento del mio primo tentativo, per il secondo è un grande peccato".

F1, GP Abu Dhabi 2019: Charles Leclerc (Ferrari)

TEMPONE CON LE MEDIE Le buone notizie di oggi arrivano dal secondo giro cronometrato realizzato da Leclerc nel corso della Q2. Il pilota della Ferrari, passato dalle Soft del tentativo precedente alle Medium, ha nettamente migliorato la sua prestazione, ottenendo il miglior riscontro cronometrico assoluto della seconda eliminatoria: "Ho fatto il run con le Soft e dopo mi sentivo bene con la macchina ho detto, perché no? Proviamo con la media, se passo va ancora meglio... ed è andata bene" ha commentato il monegasco, che dunque partirà con la stessa mescola degli altri piloti di vertice, ad eccezione di Vettel che ha passato la Q2 con la Soft.

IN GARA TUTTO SARA' POSSIBILE Nonostante questo sabato non ottimale, Leclerc si è poi dichiarato molto ottimista in vista della gara, forse galvanizzato proprio dalla prestazione ottenuta nella Q2: "Vittoria? Si è possibile, darò assolutamente tutto alla partenza, alla fine voglio puntare al terzo posto in campionato e per raggiungerlo devo vincere, dunque darò assolutamente tutto. Ho fiducia sulle hard per il passo gara, sulle medie non so perché non abbiamo ancora provato, ma sono confindente che con una buona partenza tutto sia possibile".


TAGS: ferrari f1 leclerc AbuDhabiGP 2019