Autore:
Salvo Sardina

MERCEDES IN GRAN FORMA Il weekend del Gran Premio di Abu Dhabi sembra essere iniziato all’insegna di una Mercedes apparsa velocissima tra le pieghe dello Yas Marina Circuit, sia sul passo gara che sul giro secco. Dopo tre appuntamenti in cui le Red Bull sono apparse in grande spolvero, stavolta anche la RB15 sembra patire le performance delle Frecce d’argento: è la solita pretattica del venerdì oppure Hamilton – Bottas invece partirà dal fondo per la sostituzione del motore – potrà correre gara a sé con Verstappen e Albon in lotta con le Ferrari per gli altri due gradini del podio?

F1 GP Abu Dhabi 2019, Yas Marina: Max Verstappen (Red Bull)

PARLA MAXIn generale – ha spiegato Max Verstappen dopo la bandiera a scacchi delle PL2, chiuse al quinto posto – è stato un venerdì soddisfacente. Certo, non sono totalmente felice del bilanciamento della macchina, ma ci sono ancora alcune cose che dobbiamo sistemare per fare meglio. In ogni caso, sono abbastanza contento. Le Mercedes sembrano molto forti qui e credo saranno difficili da battere, ma credo che in qualifica possiamo essere vicini. Analizzeremo i dati delle gomme anche se non ci aspettiamo particolari sorprese… le morbide sono più veloci, ma poi in gara decadono come ci aspettavamo”.

F1 GP Abu Dhabi 2019, Yas Marina: Alexander Albon (Red Bull)

“BISOGNA MIGLIORARE” Un po’ più critico Alexander Albon, non del tutto soddisfatto del quarto e sesto tempo ottenuto tra la prima e la seconda sessione: “Era abbastanza difficile far lavorare le gomme, anche perché c’era un bel po’ di polvere sull’asfalto e abbiamo visto tante auto andare in testacoda. Il bilanciamento era buono ma sappiamo di dover ancora migliorare un po’ qua e là. Max? È sembrato andare piuttosto veloce, quindi vedremo come saranno le cose domani. Dal mio canto, c’è bisogno ancora di qualche aggiustamento, specialmente nel terzo settore. Le Ferrari ovviamente saranno veloci in qualifica, ma vedremo cosa accadrà…”.


TAGS: red bull f1 verstappen Albon AbuDhabiGP 2019 GP Abu Dhabi 2019