Autore:
Salvo Sardina

BOTTAS VOLA Forse ancora scosso da vicende di carattere personale, non c'era miglior modo per Valtteri Bottas di iniziare il weekend del Gran Premio di Abu Dhabi. Il finlandese ha chiuso le prove libere 1 con il miglior tempo assoluto, rifilando oltre mezzo secondo al primo degli inseguitori, Max Verstappen. Soltanto terzo Lewis Hamilton, il compagno campione del mondo in carica, che per qualche giro è anche sceso in pista con l'iconico numero 1 sul musetto della sua Mercedes W10.

F1 GP Abu Dhabi 2019, Yas Marina: Valtteri Bottas (Mercedes) è il più veloce nelle PL1

E LE FERRARI? Non è andata invece benissimo alle due Ferrari di Sebastian Vettel e Charles Leclerc. Sono solo prove libere 1, per di più disputate su una pista che presenta condizioni molto diverse rispetto a quelle che piloti e team si troveranno ad affrontare nelle sessioni ufficiali. Eppure il quinto tempo di Seb e il settimo di Charles presentano diversi campanelli d'allarme: la SF90 fatica infatti nel terzo settore, quello più lento e guidato, caratterizzato dalle curve a 90 gradi. Ed è proprio in uscita di curva-19 che, nei minuti finali, il quattro volte iridato è anche finito contro il muro, rovinando la sospensione posteriore sinistra della sua Rossa.

RICCIARDO A FUOCO Quarta posizione, invece, per Alexander Albon, che paga 1.1 dal leader. Molto meglio, evidentemente, delle due monoposto del Cavallino, rispettivamente a 1.9 e 2.2 dalla vetta. Buona invece la prestazione di Romain Grosjean, addirittura sesto a sandwich tra le Ferrari. Due le interruzioni con bandiera rossa in questa prima sessione di prove libere del weekend negli Emirati Arabi Uniti: oltre a quella causata sul finale da Vettel, da annotare l'esplosione del motore Renault sulla R.S.19 di Daniel Ricciardo, che ha anche inondato la pista di olio costringendo i marshal a spargere il filler in traiettoria nella zona di curva-21. La Formula 1 torna in pista alle 14.00 per le prove libere 2 (al tramonto e quindi in condizioni più rappresentative): ve le racconteremo in diretta dalle 13.45.

F1 GP Abu Dhabi 2019, Yas Marina: il principio d'incendio sul retrotreno della Renault di Ricciardo

Pos Pilota Team Tempo Distacco Giri
1 Valtteri Bottas Mercedes 1:36.957   23
2 Max Verstappen Red Bull-Honda 1:37.492 +0.535s 22
3 Lewis Hamilton Mercedes 1:37.591 +0.634s 20
4 Alexander Albon Red Bull-Honda 1:38.084 +1.127s 23
5 Sebastian Vettel Ferrari 1:38.906 +1.949s 19
6 Romain Grosjean Haas-Ferrari 1:39.146 +2.189s 18
7 Charles Leclerc Ferrari 1:39.249 +2.292s 18
8 Kevin Magnussen Haas-Ferrari 1:39.350 +2.393s 19
9 Antonio Giovinazzi Alfa Romeo-Ferrari 1:39.423 +2.466s 20
10 Nico Hulkenberg Renault 1:39.505 +2.548s 22
11 Lando Norris McLaren-Renault 1:39.628 +2.671s 18
12 Lance Stroll Racing Point-Mercedes 1:39.864 +2.907s 23
13 Kimi Räikkönen Alfa Romeo-Ferrari 1:39.888 +2.931s 17
14 Sergio Perez Racing Point-Mercedes 1:39.901 +2.944s 17
15 Daniil Kvyat Toro Rosso-Honda 1:39.969 +3.012s 20
16 Pierre Gasly Toro Rosso-Honda 1:40.401 +3.444s 17
17 Carlos Sainz McLaren-Renault 1:40.687 +3.730s 23
18 Robert Kubica Williams-Mercedes 1:40.792 +3.835s 21
19 Daniel Ricciardo Renault 1:40.850 +3.893s 12
20 George Russell Williams-Mercedes 1:41.362 +4.405s 24

Gli orari tv del weekend di Yas Marina | Tutte le info e i risultati del GP Abu Dhabi 2019 | Classifica piloti e costruttori | Calendario F1 2019

Prove libere 1 del Gran Premio di Abu Dhabi 2019 terminate, rivivile su MotorBox con la nostra cronaca minuto per minuto.

11.35 - Per il momento è tutto, cari lettori di MotorBox. L'appuntamento in diretta è per le 13.45, quando vi racconteremo live le prove libere 2 del weekend di Yas Marina. Ciao e buon pranzo!

11.33 - Questa la classifica finale della sessione inaugurale del weekend:

11.30 - Nessun problema fisico ovviamente per il quattro volte campione del mondo, che è sceso dalla sua monoposto visibilmente contrariato per l'errore. Sventola la bandiera a scacchi sul circuito di Yas Marina.

11.28 - Bandiera rossa! Stavolta a causare la sospensione è Sebastian Vettel, autore di un testacoda in uscita di curva-19. Il tedesco della Ferrari si è appoggiato con il posteriore sulle barriere, rompendo il cerchio e probabilmente anche la sospensione posteriore sinistra.

11.25 - Ultimi cinque minuti di sessione con tutti i piloti in pista per l'ultimo run di sessione (ad eccezione, ovviamente, di Ricciardo). Per il momento i tempi sono piuttosto alti per la solita mini-simulazione gara di fine PL1.

11.20 - Vettel si migliora con gomme Medium nuove, ma non va oltre il quinto posto già occupato in precedenza. 1.9 il gap tra Seb e il leader Bottas, con la Rossa che evidentemente si trova un po' in difficoltà nel terzo settore.

11.15 - Sainz è il primo a scendere in pista e a passare sul punto della pista "incriminato". Lo spagnolo di casa McLaren ha alzato una fitta nube di polvere, ma il filler sembra aver svolto alla perfezione il proprio lavoro.

11.13 - Semaforo verde, si riparte per gli ultimi 20 minuti scarsi di queste prove libere 1.

11.10 - Abbiamo un orario di inizio della sessione: tra tre minuti il semaforo sarà di nuovo verde.

11.06 - I marshal hanno (a fatica) rimosso la macchina di Ricciardo. E adesso è il momento di pulire la pista con un po' di filler, la polvere utilizzata per assorbire l'olio perso dal motore di Daniel.

11.02 - Ci sarà di sicuro anche da ripulire la pista dall'olio perso dalla Renault di Daniel. Sia Gasly che Bottas, che si trovavano alle sue spalle, sono scivolati in maniera clamorosa verso le vie di fuga, rischiando anche il contatto con le barriere.

11.00 - Bandiera rossa. Daniel Ricciardo ha dovuto parcheggiare la sua Renault R.S.19 in uscita di curva-21, quella che immette sul rettilineo di partenza. L'australiano si è fermato dopo una clamorosa fiammata dal posteriore...

10.59 - Torna in pista anche Lewis Hamilton: prontamente risolti dunque i problemi alla sua power unit. Per il campione del mondo in carica gomme Medium nuove e soprattutto il numero 44 sul musetto.

10.56 - Max Verstappen completa il suo primo giro con gomme Soft nuove, ma non riesce a prendersi la prima posizione: 1:37.492 per l'olandese di casa Red Bull.

10.53 - Nuovo run anche per Russell, che però resta alle spalle del compagno di squadra chiudendo in diciannovesima posizione. Il giovane pilota inglese non è al massimo della forma, tanto che Sergey Sirotkin è stato preallertato nel caso in cui il George non dovesse sentirsi in grado di proseguire il weekend.

10.50 - Facciamo un riepilogo della classifica a metà del guado: Bottas conduce su Hamilton, Verstappen, Vettel, Leclerc e Albon. Il finnico è l'unico ad aver già iniziato il secondo run su gomme nuove ("gialle").

10.45 - 1:36.957 per Valtteri Bottas, che si riprende la leadership con gomme Medium. Adesso il finlandese è seguito in pista da Robert Kubica, che però monta un nuovo treno di Pirelli Soft.

10.41 - Il problema al motore per Hamilton arriva proprio nel momento in cui tutti i piloti solitamente rientrano ai box per consegnare alla Pirelli il primo treno di gomme del weekend. Stavolta, al contrario che in altri appuntamenti, abbiamo però una macchina che subito torna in pista con gomme nuove: si tratta della Mercedes di Bottas, già al lavoro con un nuovo set di Medium.

10.38 - Dopo il suo giro veloce, Hamilton torna ai box molto lentamente: "No power, no power". Fine vita per la power unit, probabilmente non quella "da gara", del campione del mondo?

10.36 - Hamilton torna a spingere dopo qualche giro lento e si porta, per la prima volta nel weekend, al comando della classifica. 1:37.591 per il britannico della Mercedes. Abbiamo dunque due Frecce d'argento nelle prime posizioni della lista tempi.

10.33 - Bottas ha ulteriormente migliorato il proprio miglior tempo prima di tornare ai box. 1:37.939 per il finnico, adesso seguito da Verstappen, Hamilton, Vettel e Leclerc. Albon chiude il sestetto di vertice con 1.5 di gap dal leader di casa Mercedes.

10.30 - Nonostante il secondo tempo, Lewis si è molto lamentato via radio della spinta dal proprio motore, ricevendo istruzioni dagli ingegneri per settare al meglio la propria power unit in questa fase iniziale di PL1. Intanto, come detto poco fa, vi mostriamo il numero 1 sul musetto del sei volte campione del mondo.

10.27 - Hamilton si mette in seconda posizione pagando però più di mezzo secondo dal compagno di squadra. L'inglese è seguito adesso da Verstappen, Leclerc, Albon e Vettel.

10.25 - Molto aggressivo sui cordoli, a saltare letteralmente sui salsicciotti di curva-12. Eppure Verstappen è comunque piuttosto efficace riuscendo a prendersi il secondo tempo di giornata.

10.22 - Solo quattro i piloti entrati in lista tempi, con Bottas capace di migliorarsi in due giri consecutivi. Primissimo giro adesso per Lewis Hamilton, che scende in pista con un vistoso numero 1 sul musetto. Si tratta però soltanto di un "cameo" per le prove libere, visto che nelle sessioni ufficiali tornerà il solito 44.

10.20 - Gomme Soft per Valtteri Bottas, che si va a prendere la miglior prestazione provvisoria in 1:37.975, seguito a poco meno di due secondi da Alexander Albon.

10.16 - Anche Albon e Bottas scendono adesso in pista per il primo giro di giornata. Dunque, l'unico a non essere mai sceso in pista è Lewis Hamilton, che però sta per salire sulla sua Mercedes.

10.14 - È tornato in pista ma solo per un giro, Daniel Ricciardo. L'australiano di casa Renault ha utilizzato un vistosissimo "rastrello" al posteriore in modo da valutare i flussi aerodinamici. Nel box del team francese, dunque, si lavora già in ottica 2020.

10.10 - Davvero pochissima attività in questi primi dieci minuti di FP1. D'altro canto, dobbiamo ricordare che le condizioni della pista sono molto diverse rispetto a quelle che poi troveremo in qualifica e gara, che si svolgeranno al tramonto e con l'illuminazione artificiale.

10.07 - Charles Leclerc è il primo a completare un giro cronometrato, ovviamente ancora molto lento rispetto ai tempi che ci aspettiamo in qualifica. 1:40.298 per il monegasco, seguito da un Vettel che ha girato ancora più piano (2:06.031).

10.04 - Inizia il lavoro di giornata per Sebastian Vettel e Charles Leclerc, accompagnati anche da Max Verstappen. Per il momento dunque solo Hamilton, Bottas e Albon non hanno ancora lasciato i box.

10.02 - Kvyat, Kubica, Magnussen, Hulkenberg, Russell e Sainz sono i primi a scendere in pista. Ovviamente si tratta soltanto del "solito" installation lap di inizio weekend e ci aspettiamo che tutti ritornino in pista dopo un solo giro lento tra le pieghe del circuito di Yas Marina.

10.00 - Semaforo verde, via alla prima sessione di prove libere del Gran Premio di Abu Dhabi 2019.

09.55 - In attesa del verde al semaforo in fondo alla pit-lane, ecco la scelta gomme in vista dell'ultimo weekend della stagione 2019. Ricordiamo che Pirelli porta negli Emirati Arabi Uniti le tre mescole più morbide del lotto: C3, C4 e C5.

09.50 - Parliamo subito di meteo, anche se - come potrete immaginare - correre nel deserto dovrebbe proteggerci dal rischio di vedere la pioggia in questo weekend. Tanto più che ad Abu Dhabi al momento fa caldo e c'è un bel sole pomeridiano ad illuminare la pista. 26 gradi l'aria, 35 l'asfalto.

09.45 - Buongiorno a tutti voi, cari lettori di MotorBox. Siamo in diretta per raccontarvi live minuto per minuto le prime prove libere del weekend del Gp di Abu Dhabi. Tra 15 minuti il semaforo sarà verde, siete pronti per seguire e commentare insieme a noi i primi 90 minuti di attività?


TAGS: formula 1 yas marina f1 2019 PL1 GP Abu Dhabi AbuDhabiGP 2019