GP Spagna, Vettel: "Chiaro che oggi non siamo stati i più veloci"
F1 2019

GP Spagna, Vettel: "Chiaro che non siamo stati i più veloci"


Avatar di Simone Valtieri , il 10/05/19

2 anni fa - Le dichiarazioni di Sebastian Vettel dopo le prove libere del Gp Spagna

Sebastian Vettel ha ammesso che le indicazioni fornite da questo venerdì in pista siano state chiare su chi abbia il passo migliore

Benvenuto nello Speciale SPANISHGP 2019, composto da 34 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario SPANISHGP 2019 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

SFIDA IMPARI Se Charles Leclerc era stato più possibilista circa una situazione equilibrata tra i top team nel prosieguo del weekend del Gran Premio di Spagna, Sebastian Vettel ha invece ridimensionato le sue aspettative più ottimiste circa la possibilità di lottare ad armi pari con i rivali della Mercedes. Sia nel corso delle PL1 che delle PL2, infatti, l'auto di Breckley aveva mostrato di essere più rapida, soprattutto con Valtteri Bottas, migliore di giornata su giro secco e con un passo gara consistente quanto quello del compagno Hamilton. 

NON I PIÙ VELOCI In questo quadro "argentato", pardon, grigio per la Ferrari si inseriscono le dichiarazioni di Sebastian Vettel, che davanti ai giornalisti assiepati intorno a lui, spiega: "Per quanto riguarda il comportamento dei nuovi motori siamo contenti, ovviamente è ancora venerdì e dunque è difficile da vedere cosa stiano facendo gli altri. Tutto sommato abbiamo provato tutto quello che dovevamo sull'auto, ma per quanto riguarda le sensazioni è un'altra storia e penso che sia chiaro che oggi non siamo stati i più veloci."

VEDI ANCHE



SETTORE DIFFICILE Il problema è sempre il solito, quando si parla di trazione le Ferrari non sono all'altezza delle Mercedes, e lo squilibrio si è mostrato netto sulla pista di Barcellona. Nel primo settore Sono stati 2-3 i decimi di vantaggio del Cavallino sui rivali, nel secondo settore la situazione è più equilibrata, sebbene Bottas e Hamilton abbiano registrato i tempi migliori, ma è nel terzo che si fa la differenza. 3 o 4 decimi secchi ogni giro a vantaggio dei due ragazzi reduci da un poker di doppiette in avvio di stagione.

WORK IN PROGRESS "Non è la prima volta che quest'anno perdiamo tempo in questo tipo di curve" - ha ammesso Vettel, per poi aggiungere - "Se fosse facile risolvere questo problema occorrerebbe semplicemente... farlo! Ma al momento stiamo lavorando tutti molto duramente per capire per quale motivo questo avviene, a volte in maniera molto più consistente rispetto ad altre."


Pubblicato da Simone Valtieri, 10/05/2019
Gallery
SpanishGP 2019
Logo MotorBox