Autore:
Simone Valtieri

NUOVO MOTORE Al termine della prima giornata in pista di questo weekend del Gran Premio di Spagna di Formula 1, Charles Leclerc si è presentato davanti a un capannello di giornalisti, curiosi di apprendere il parere dei due ferraristi in merito al nuovo motore che la Ferrari ha portato a Barcellona. Gli uomini in rosso hanno montato il nuovo propulsore sin dalla prima sessione di Prove Libere ma non è dato sapere se questo sia stato fatto girare a pieno regime da subito. E visto il gap odierno tra Mercedes e Ferrari, i tifosi si augurano che l'ipotesi sia la prima.

TERZO SETTORE Il pilota monegasco, terzo sia nella sessione del mattino, che in quella pomeridiana, ha dato un indizio in tal senso, parlando di "gestione". Certo è che il divario tra Rosse e Frecce d'Argento, soprattutto nel terzo settore, visto che nel secondo le due auto sono apparse paritarie e nel primo ha svettato la rossa, è sembrato preoccupare: "Non sarà così semplice recuperare quel gap, ma ci proveremo. Nei long run siamo andati in gestione, sicuramente c'è di più, ma anche gli altri si sono risparmiati. Alla fine ho trovato anche del traffico ma secondo me sul passo gara non siamo messi male."

NIENTE PANICO Il gap potrebbe essere dovuto anche al perfettibile setup dell'auto, ma come spiega lo stesso Leclerc, è prematuro preoccuparsi: "Rispetto ai test oggi sono stato meno contento del bilanciamento, ma credo che sia normale quando si portano così tanti pezzi nuovi sulla macchina. Ci vuole sempre un po' di tempo per ritrovare il bilanciamento perfetto. Niente panico, sul potenziale della monoposto c'è ancora un po' da lavorare, poi vedremo."


TAGS: ferrari formula 1 Charles Leclerc leclerc f1 2019 SpanishGP 2019 GP Spagna 2019