Autore:
Simone Valtieri

STRATEGIA Gara senza squilli per Charles Leclerc al Gran Premio di Spagna, con una partenza discreta ma senza riuscire a sfruttare un discreto abbrivio per guadagnare posizioni dal duello con Vettel e Verstappen, poi in scia al compagno per diversi giri ha ottenuto l'okay per passarlo ed andarsene. Il monegasco viene poi messo su una strategia a sosta singola dalla Ferrari, ma con le gomme bianche non c'era molto da fare se non mantenere la velocità di crociera e prepararsi a difendere la posizione nel finale.

ULTIMA SPIAGGIA La Safety Car provocata da Norris e Stroll rovina però i piani di Leclerc, che torna ai box per montare Medium nuove. Ma davanti a lui c'è Vettel che è più veloce nell'ultima parte di gara, sebbene non riesca neanche il tedesco ad agguantare il podio ai danni di Verstappen. Quinta doppietta consecutiva Mercedes e poco altro da fare per la Ferrari, la cui ultima spiaggia è rappresentata dalla due giorni di test che il circuito catalano ospiterà martedì e mercoledì.

TEST & TEAM ORDER Leclerc lo sa bene, e nel ring delle interviste è di poche parole: "Speravamo di fare meglio, avevamo anche portato aggiornamenti aerodinamici e al motore" - ha dichiarato - "Ora abbiamo due giorni di test e cercheremo di capire, spingeremo per comprendere a fondo i nostri problemi e vedremo. Abbiamo fatto tanti test in questo weekend, ma chiaramente non è andata bene.". Charles ha brevemente affrontato anche il tema team order, due volte protagonisti della sua giornata: "Immagino che ancora una volta sia stato complesso gestire i piloti dal muretto, ma oggi mi sembra che sia andato tutto okay."

UPDATE Alle 19, rispondendo alle domande dei giornalisti nella hospitality Ferrari, Charles ha aggiunto qualche dettaglio, sulla sua partenza, sulla strategia e sugli intenti futuri: "Alla prima curva ho provato a passare all'interno Verstappen, ma poi mi sono ritrovato all'esterno di Seb e Max ha avuto lo spazio per passarmi ancora. La strategia? Rientrare prima e montare le gomme Hard erano le cose giuste da fare. Venerdì avevamo avuto una simulazione gara molto competitiva, dovevamo provare qualcosa, ma oggi il bilanciamento non era lo stesso di venerdì. Poi la Safety Car ha compromesso la nostra strategia ma penso potesse funzionare e avrei potuto tenere dietro gli avversari perché qui è difficile superare. La stagione non è ancora finita, non possiamo arrenderci, daremo tutto."


TAGS: ferrari formula 1 Charles Leclerc leclerc f1 2019 SpanishGP 2019 GP Spagna 2019