Pubblicato il 08/07/20

URGONO UPDATE Spielberg, ciak due! Sta per partire il secondo fine settimana sul Red Bull Ring e la Ferrari vorrebbe che a cambiare, oltre al nome dell'evento da GP Austria a GP Stiria, possano essere anche le prestazioni della SF1000, uscita con le ossa rotte dal primo weekend quantomeno dal punto di vista velocistico. Il podio di Charles Leclerc è stata la ''massimizzazione massima'' dei risultati, ma senza tutto quello che è successo in pista, tra bandiere gialle e affidabilità ancora carente nei rivali, il monegasco avrebbe potuto lottare forse per il 6°-7° posto. Perciò si rendono fondamentali gli update già annunciati dalla Scuderia per l'Ungheria, e che il team principal Mattia Binotto spera possano giungere anche un po' prima, magari proprio per questo weekend austriaco.

F1 GP Austria 2020, Red Bull Ring: Sebastian Vettel nel box Ferrari

BRAVA LA FIA ''Nemmeno il tempo di tirare il fiato dopo un weekend di gara davvero intenso e siamo di nuovo in pista, su quello stesso tracciato dove abbiamo corso domenica scorsa'' - ha esordito Binotto sulle pagine del sito del Cavallino - ''È una delle novità di questa strana stagione 2020, iniziata a luglio e con una conclusione prevista poco prima di Natale. Innanzitutto vorrei fare i complimenti alla FIA, Formula 1 e al promoter del circuito di Spielberg per lo sforzo profuso nell’organizzazione dell’evento. La Formula 1 è stato il primo sport globale a riprendere il suo percorso dopo lo scoppio della pandemia e va dato il giusto mertito a chi ha fatto tutto il possibile per arrivare a questo risultato, tutt’altro che scontato''.

F1 GP Austria 2020, Red Bull Ring: Charles Leclerc sul podio a fianco di Valtteri Bottas

CORSA CONTRO IL TEMPO ''Mentre la squadra gara è rimasta a Spielberg fra un appuntamento e l’altro, a Maranello ferve il lavoro per cercare di reagire alle indicazioni emerse nel primo Gran Premio'' - spiega Binotto - ''Sapevamo che sarebbe stato un inizio di stagione in salita e lo è stato più di quanto ci aspettassimo ed è per questo che stiamo spingendo sull’acceleratore per cercare di anticipare già questo fine settimana almeno alcuni degli aggiornamenti che avevamo previsto di portare in Ungheria. È una corsa contro il tempo ma ce la stiamo mettendo tutta. Proprio perché si correrà sullo stesso tracciato sarebbe importante avere le nuove componenti in modo da poterne confermare l’efficacia e capire se la nuova direzione di sviluppo intrapresa è quella giusta. L’obiettivo del Gran Premio di Stiria è molto chiaro: tirare fuori il massimo dal pacchetto a disposizione e sfruttare ogni opportunità per raccogliere quanti più punti possibile''.

F1 GP Austria 2020, Red Bull Ring: Charles Leclerc (Ferrari) in lotta con Sergio Perez (Racing Point)

I PILOTI Solite frasi di circostanza invece dai piloti della Ferrari, come di rito nelle dichiarazioni di avvicinamento al weekend. Charles Leclerc spiega: ''A meno che non ci siano condizioni di bagnato, avremo già moltissime informazioni su come la nostra SF1000 si comporterà. La prima delle due gare qui a Spielberg è stata molto speciale, è stata molto divertente e, non senza un po' di fortuna, siamo riusciti a salire sul podio. Replicare quel risultato non sarà facile, ma di sicuro noi daremo tutto quello che abbiamo per provarci''. Sebastian Vettel infine, che è uscito con le ossa rotte domenica per via dell'ennesimo testacoda, proverà a riscattarsi: ''Per me è l'occasione di fare meglio rispetto a domenica scorsa. Avremo molti più dati relativi alla vettura sui quali lavorare e credo che l'esperienza della prima corsa potrà tornarci utile''.


TAGS: ferrari formula 1 sebastian vettel scuderia ferrari Charles Leclerc mattia binotto f1 2020 GP Stiria 2020 StyrianGP 2020 StyrianGP