Pubblicato il 10/07/20

LAVORO DIFFERENZIATO Che gli uomini della Ferrari non abbiano svolto lo stesso programma dei rivali in pista, è apparso subito abbastanza chiaro senza guardare il monitor dei tempi. Il nono posto di Charles Leclerc al termine della seconda sessione di libere, accompagnato dal sedicesimo di Sebastian Vettel la dice lunga su quanto la Rossa, al contrario delle squadre rivali, abbia lavorato più sul passo gara e sulle comparazioni tra le vecchie componenti e quelle appena arrivate da Maranello. Difficile fare una valutazione senza il confronto con il cronometro, ma secondo Charles Leclerc, la SF1000 vista oggi nelle prime due sessioni di prove libere del Gp di Stiria ha compiuto passi in avanti rispetto a sette giorni fa.

F1 GP Stiria 2020, Red Bull Ring: Charles Leclerc (Ferrari) sale sulla sua SF1000

PASSO GARA Nonostante i tempi non esaltanti, il monegasco comunque non ha nascosto una certa soddisfazione per il progresso mostrato dalla macchina nella simulazione di passo gara: “Direi che è stata una giornata difficile, anche se verso la fine delle sessioni abbiamo riscontrato alcuni miglioramenti in condizioni di alto carico di carburante a bordo. Vedremo se, domani o domenica a seconda del meteo, saremo in grado di migliorare in qualifica anche la nostra performance sul giro secco e con poca benzina”.

F1 GP Stiria 2020, Red Bull Ring: Charles Leclerc (Ferrari) esce dai box

POTENZIALE Il principino di Monaco ha quindi di fatto promosso gli aggiornamenti, pur senza conoscere ovviamente il reale valore cronometrico del piccolo pacchetto di upgrade anticipato dagli ingegneri già nel secondo GP al Red Bull Ring: “C'è sicuramente del potenziale negli aggiornamenti che abbiamo portato questa settimana, ma dobbiamo continuare a lavorarci per mettere a punto al meglio la macchina e definire tutto quello che possono darci in termini prestazionali. Sono abbastanza contento pensando alle condizioni di bagnato previste per domani, ma vediamo cosa succederà. Speriamo che piova ma non troppo, in modo da permetterci di scendere in pista. Poi vedremo dove saremo sullo schieramento”.


TAGS: ferrari formula 1 f1 Charles Leclerc SF1000 GP Stiria 2020 StyrianGP 2020