Pubblicato il 10/07/20

NOVITÀ IN PISTA C’era grandissima attesa in casa Ferrari per il piccolo antipasto del pacchetto di aggiornamenti sulla SF1000 che gli ingegneri di Maranello hanno preparato per il Gp d’Ungheria della prossima settimana. Dopo aver lavorato giorno e notte, gli uomini del Cavallino sono riusciti ad anticipare nel secondo weekend al Red Bull Ring una nuova ala anteriore e un nuovo fondo con l’obiettivo di produrre carico aerodinamico riducendo però la resistenza all’avanzamento. Com’è andata la prova in pista degli upgrade? Sembrerebbe bene, almeno a giudicare dalle prime parole a caldo di Sebastian Vettel, osservato speciale dopo le enormi difficoltà patite lo scorso fine settimana.

F1 GP Stiria 2020, Red Bull Ring: Sebastian Vettel (Ferrari)

CRONOMETRO BUGIARDO! Il sedicesimo posto di Sebastian non deve però ingannare visto che il miglior giro con gomme Soft gli è stato cancellato per mancato rispetto dei limiti del tracciato nella tanto temuta curva-9: “Inutile guardare il monitor dei tempi anche perché mi hanno annullato il giro e, da questo punto di vista, non è stato un gran giorno. Ma credo che in molti abbiano anticipato il lavoro del sabato per prepararsi in caso di qualifiche annullate per pioggia. Per il resto, ho avuto una macchina molto diversa da quella della scorsa settimana, al punto che non è quasi possibile fare una reale comparazione a causa dell’enorme differenza. Adesso, ovviamente, spero che la macchina rimanga così”.

F1 GP Stiria 2020, Red Bull Ring: Sebastian Vettel (Ferrari) e il suo ingegnere Riccardo Adami

PROGRESSI Il quattro volte iridato, che ieri nel giovedì di presentazione del weekend si è invece principalmente concentrato su questioni legate al suo futuro in F1, si è quindi detto soddisfatto per i progressi fatti dalla SF1000 con gli aggiornamenti portati oggi in pista: “La cosa più importante per noi oggi era verificare gli upgrade che abbiamo sviluppato e che le cose che stiamo portando passo dopo passo funzionano in maniera positiva. Dobbiamo ovviamente ancora controllare il tutto e trovare la finestra in cui la macchina lavora al meglio. Abbiamo provato alcune cose e anche io ho testato qualcosa sui freni, anche se devo ancora trovare il miglior ritmo, specialmente dopo l’ultimo fine settimana. Ma già oggi mi sono sentito molto meglio”.


TAGS: ferrari formula 1 sebastian vettel f1 GP Stiria 2020 StyrianGP 2020