Pubblicato il 11/07/20

I RE DELLA PIOGGIA Sotto la pioggia è praticamente imbattibile e con quella di oggi è stato il vincitore delle ultime cinque sessioni di qualifiche bagnate. Parliamo ovviamente di Lewis Hamilton, che anche sul bagnatissimo catino del Red Bull Ring, e nonostante la pressione di un altro fenomeno della pioggia come Verstappen, è riuscito a conquistare la sua 89° pole position in Formula 1. Dietro ai due favoriti d'obbligo, è arrivato il futuro pilota della Ferrari, Carlos Sainz, che con una McLaren così potrebbe avere qualche ripensamento sulla firma posta sul contratto. Ma la stagione è lunga, e le condizioni oggi erano particolarissime, come si evince dalle parole dei tre protagonisti di giornata.

GP Stiria 2020, Spielberg: Lewis Hamilton (Mercedes)

COME A BLACKPOOL ''Sono davvero molto molto contento'' - ha esordito Lewis Hamilton con un sorriso evidente nonostante la mascherina - ''Onestamente devo dire che è stata una giornata complicata, il meteo ha generato condizioni terribilmente difficili per tutti, molte volte non vedevi neanche dove andavi e mi sono preso un brutto spavento al penultimo giro, mi sono ritrovato con il cuore in gola, però alla fine sono riuscito a fare un ultimo giro molto pulito. Adoro queste giornate, mi ricordano quando correvo i primi tempi a Blackpool in condizioni anche peggiori nei kart e nelle formule minori. Ieri è stata una giornata complicata, abbiamo fatto bene nelle P1 ma poi nelle P2 abbiamo avuto un problema, che però abbiamo risolto nel corso della notte, fortunatamente non era nulla di grosso e penso che oggi sarebbe stata una giornata buona anche se fosse stato asciutto. Sono comunque grato che ci sia stata questa pioggia, a me piace sempre, anche se domani dovrebbe essere soleggiato. Noi, comunque, siamo pronti per entrambe le condizioni e poi vedremo. Volevo partire primo, sono contento sia stata una sessioni senza problemi, io non ho commesso nessun errore, è sempre una cosa positiva''.

VISIBILITÀ ORRIBILE Sullo stesso tenore le dichiarazioni di Max Verstappen, pilota della Red Bull: ''Sì, sono state delle buone qualifiche ma nel Q3 pioveva molto di più, abbiamo faticato tantissimo in condizioni di bagnato estremo rispetto a prima, c'era veramente tanta più acqua e nel corso dell'ultimo giro ho sbagliato parecchio. Non credo sarebbe stato sufficiente per battere Lewis ma comunque il passo nel complesso è stato buono. Il problema è stata la visibilità, che è stata orribile. Innanzitutto per le macchine che mi stavano davanti, non si vedeva niente, a meno che non eri a 5-6 secondi dietro, ed era difficile anche capire quando gli altri frenavano. Comunque, ci siamo divertiti in pista, le condizioni alla fine erano uguali per tutti ,vediamo domani come andrà, sull'asciutto possiamo provarci, vedremo come andrà: In generale penso che la macchina sia migliore rispetto ala settimana scorsa quindi vedremo domani''.

MAI COSI DIFFICILE Sorpresa di giornata lo spagnolo Carlos Sainz, bravissimo a soffiare a Valtteri Bottas la terza piazza sulla griglia: ''Sono davvero molto contento, due weekend consecutivi molto buoni, è il mio primo terzo posto in carriera in qualifica, seconda fila peraltro in una delle qualifiche più difficili che abbia mai fatto come pilota di Formula 1, alla fine sono riuscito a mettere insieme un giro molto buono, era difficile tenere giù il piede senza scivolare sul rettilineo, è un qualcosa che a me piace molto però era davvero complicato. La macchina in configurazione gara la scorsa settimana sembrava migliore che a Barcellona, vedremo domani, il passo gara di Ferrari e Racing Point la scorsa gara sembravano buoni, non so le loro posizioni ma credo ci sarà da lottare, saranno difficili i primi giri ma poi spero di poter mantenere un buon passo''.


TAGS: mercedes formula 1 red bull mclaren lewis hamilton Carlos Sainz max verstappen f1 2020 GP Stiria 2020 StyrianGP 2020 Qualifiche GP Stiria 2020