Pubblicato il 12/07/20

TRIPLETTA SCONTATA Se andiamo a rivedere i pronostici alla vigilia del Gran Premio di Stiria, probabilmente il podio finale era quello più scontato, anche se ci si è arrivati con una bella lotta nel finale tra Max Verstappen e Valtteri Bottas. Davanti, invece, c'è sempre stato Lewis Hamilton, che ha ceduto la posizione al compagno di team soltanto nella fase dei pit-stop, senza vedere mai in pericolo la sua vittoria numero 85 in carriera, a sole sei lunghezze da re Michael Schumacher. Dei tre saliti sul podio a Spielberg il più deluso è stato sicuramente Max Verstappen, che si attendeva di poter battagliare un po' con le Mercedes, mentre Bottas può gioire per la vetta mantenuta nella classifica iridata. Di seguito le parole dei tre protagonisti del GP austriaco.

PISTA (NON) PREFERITA ''Oggi la squadra è stata implacabile'' - ha spiegato Lewis Hamilton dopo essere sceso dalla sua imbattibile Mercedes - ''Non è mai facile, è stato impegnativo oggi per noi soprattutto con la Red Bull che oggi ha alzato il livello, Max è stato velocissimo oggi, ma penso che noi abbiamo fatto un lavoro fantastico, ora bisognerà continuare a tenere alta la guardia per l'Ungheria, dove la Red Bull solitamente è molto forte. Per quanto mi riguarda ho pensato che il passato non si poteva cambiare, e mi sono concentrato sulla gara successiva. Non so perché, ma alcuni piloti hanno una pista in cui vanno più lentamente, e questa qui è la mia, ma ciò nonostante sono arrivato primo e sono molto contento di come ho guidato. Sono al settimo cielo, anche se la strada da percorrere è ancora molto lunga''.

LIMITARE I DANNI Buon weekend anche per il compagno Valtteri Bottas, che dopo le difficoltà in qualifica, riesce a riprendersi le posizioni su Verstappen e Sainz, completando la doppietta Mercedes: ''Sicuramente il sabato ha influito nella mia gara di oggi, soprattutto quando poi si deve affrontare una gara in condizioni diverseOvviamente ieri non è andata certo bene dal mio punto di vista, perciò nella gara di oggi dovevo cercare di limitare i danni e alla fine non è andata male... poteva andare peggio! Abbiamo portato a casa la prima doppietta dell'anno, ora dobbiamo imparare da quanto accaduto in questo weekend e andare avanti. La lotta con Verstappen? Ha reso la mia gara più interessante, io ho sempre avuto chiaro nella mia mente l’obiettivo per cui stavo correndo, ho fatto un primo tentativo, e poi con il secondo sono riuscito a passarlo''.

GARA NOIOSA Infine Max Verstappen, un po' deluso dall'aver perso la seconda posizione, nonostante sia consapevole di aver dato il massimo: ''Oggi ho spinto più che potevo per tenere il passo di Lewis, ma non è stato proprio possibile. Questo dimostra che abbiamo ancora del lavoro da fare. Il finale? Quando ho visto arrivare Valtteri le mie gomme erano morte, fino ad allora è stata una gara noiosa, poi quantomeno mi sono divertito un po'. In ogni caso dobbiamo continuare a lavorare sulla macchina e anche sul motore, perché nei rettilinei siamo lenti, e se vogliamo sfidare le Mercedes dobbiamo migliorare su entrambi gli aspetti''.


TAGS: mercedes formula 1 red bull valtteri bottas lewis hamilton max verstappen f1 2020 GP Stiria 2020 StyrianGP 2020 Podio GP Stiria 2020