Autore:
Salvo Sardina

RED BULL DAVANTI Le prove libere 2 del Gran Premio d'Ungheria 2019 si chiudono nel segno delle Red Bull di Pierre Gasly e Max Verstappen. Il francesino è stato il più veloce di tutti, unico dei big a sfruttare le gomme Soft prima che il cielo scaricasse sull'asfalto una finissima pioggia che ha condizionato l'ultima ora abbondante di prove. 1:17.854 per l'ex Toro Rosso, che ha rifilato 55 millesimi al compagno Max Verstappen, che aveva però effettuato il primo run con le meno performanti Pirelli Medium.

SCENDE LA PIOGGIA Se avessimo visto una sessione asciutta avremmo dovuto parlare di Mercedes che si difendono - Hamilton è terzo a 141 millesimi (il suo tempo è stato addirittura segnato con le Hard) mentre Bottas è quarto dopo aver perso la mattinata ai box - e di Ferrari in crisi, con Charles Leclerc settimo e Sebastian Vettel addirittura tredicesimo. Entrambi i piloti di Maranello, in realtà, non hanno trovato il giusto grip nelle prime fasi con pista già un po' umida e poi ovviamente non hanno più migliorato una volta peggiorate le condizioni meteo.

ALBON KO Da segnalare anche una bandiera rossa nei primi minuti causata dal botto della Toro Rosso di Alexander Albon, che è finito contro il muro in curva-14 (quella che immette sul rettilineo di partenza) dopo aver fortuitamente toccato l'erba in ingresso con la gomma posteriore. Le monoposto tornano in pista domani, sabato 3 agosto, alle 12.00 per le PL3 e alle 15.00 per le qualifiche. Proprio le terze libere, se disputate in condizioni d'asciutto, saranno determinanti vista l'impossibilità di effettuare le consuete simulazioni di qualifica e i tradizionali long run. Questa è intanto la classifica finale delle libere 2 sul circuito di Budapest.

Pos Pilota Team Tempo Distacco Giri
1 Pierre Gasly Red Bull-Honda 1:17.854   16
2 Max Verstappen Red Bull-Honda 1:17.909 +0.055s 12
3 Lewis Hamilton Mercedes 1:17.995 +0.141s 15
4 Valtteri Bottas Mercedes 1:18.184 +0.330s 18
5 Daniel Ricciardo Renault 1:18.597 +0.743s 13
6 Kimi Räikkönen Alfa Romeo-Ferrari 1:18.682 +0.828s 25
7 Charles Leclerc Ferrari 1:18.852 +0.998s 21
8 Nico Hulkenberg Renault 1:18.892 +1.038s 14
9 Antonio Giovinazzi Alfa Romeo-Ferrari 1:18.909 +1.055s 25
10 Daniil Kvyat Toro Rosso-Honda 1:18.957 +1.103s 22
11 Romain Grosjean Haas-Ferrari 1:19.149 +1.295s 19
12 Kevin Magnussen Haas-Ferrari 1:19.178 +1.324s 21
13 Sebastian Vettel Ferrari 1:19.254 +1.400s 24
14 Carlos Sainz McLaren-Renault 1:19.398 +1.544s 22
15 Sergio Perez Racing Point-Mercedes 1:19.721 +1.867s 13
16 Lance Stroll Racing Point-Mercedes 1:19.774 +1.920s 14
17 George Russell Williams-Mercedes 1:19.889 +2.035s 14
18 Lando Norris McLaren-Renault 1:20.401 +2.547s 6
19 Robert Kubica Williams-Mercedes 1:20.439 +2.585s 15
20 Alexander Albon Toro Rosso-Honda Senza tempo   2

Gli orari tv del weekend di Budapest | Tutte le info e i risultati del GP Ungheria 2019 | Classifica piloti e costruttori | Calendario F1 2019

Prove libere 2 del Gran Premio di Ungheria 2019 terminate, rivivile su MotorBox con la nostra cronaca minuto per minuto.

16.35 - Finisce qui la nostra diretta dalla sala stampa dell'Hungaroring di Budapest, cari lettori di MotorBox. Continuate a seguirci perché sono in arrivo ancora tante news, commenti e dichiarazioni su questa prima giornata di attività in pista. Ciao e a domani con PL3 (ore 11.45) e qualifiche (14.45)!

16.33 - Ecco qui la classifica al termine di questi 90 minuti di prove libere.

16.30 - Bandiera a scacchi! Finiscono qui le, purtroppo ben poco indicative, prove libere 2 del Gran Premio d'Ungheria 2019.

16.27 - Ultimi minuti di questa sessione con Lewis Hamilton che va in pista con le intermedie. Il britannico è accompagnato da Giovinazzi, Kvyat, Vettel e Sainz.

16.24 - Ha ripreso a piovere, anche con una certa insisteza. Leclerc è già rientrato ai box mentre Vettel, che ha già 11 giri su queste gomme intermedie, resta in pista.

16.23 - Questo è intanto un pensieroso Christian Horner, che però intanto può godersi una doppietta (che fa statistica) in cima alla lista dei tempi.

16.22 - Già in abiti borghesi, intanto Lando Norris si è praticamente addormentato al muretto...

16.20 - Gli unici a non girare in questa fase sono Verstappen, Hamilton, Perez, Norris, Kubica, Albon. Intanto in alcuni tratti della pista sembra che ci siano traiettorie quasi asciutte.

16.15 - A proposito di curva-7, Raikkonen l'ha appena saltata di netto dopo essere arrivato lungo in staccata.

16.13 - Ovviamente i tempi non sono significativi e nessuno sta migliorando. Leclerc, nel frattempo, tenta il decollo dalla chicane di curva-7.

16.10 - 20 minuti al termine delle PL2 e si comincia a vedere un bel po' di attività. In pista adesso anche Verstappen, Giovinazzi, Grosjean, Magnussen, Russell e Kubica. Una curiosità: tutti i motorizzati Ferrari sono fuori dai box.

16.09 - Un po' di attività però adesso ce la regalano proprio i piloti della Ferrari, con Vettel e Leclerc entrambi in pista con le intermedie: "Non ci sono molte pozzanghere, ma è bagnato ovunque. Condizioni da gomme intermedie", spiega Seb via radio.

16.07 - La faccia di Binotto dopo l'aumento dell'intensità della pioggia è tutta un programma.

16.05 - Le condizioni di pista sono adesso un po' peggiorate visto l'aumento dell'intensità della pioggia. Il primo a riprovarci è Kimi Raikkonen, e pare che adesso finalmente sia possibile girare con le intermedie...

16.04 - Se tutto dovesse restare così entro la fine della sessione, il giro più veloce della giornata sarebbe l'1:17.233 segnato da Hamilton nelle PL1.

16.01 - Mezz'ora alla fine, ancora nessuna attività in pista. Un vero peccato soprattutto per il pubblico che già oggi ha riempito gli spalti dell'Hungaroring.

15.58 - Sainz è infatti andato lungo in curva-12 avvisando via radio che l'asfalto non è ancora pronto per le gomme da asciutto.

15.57 - Coraggioso come un terrapiattista nel sostenere le sue teorie, Carlos Sainz è il primo a tornare in pista con gomme slick. Pirelli Medium per lui, proprio nel momento in cui però, nel paddock, riprende a gocciolare...

15.55 - Ciao Romain!

15.51 - Non succede praticamente nulla: ecco la situazione in pit-lane. Troppo bagnato per provare le slick ma troppo asciutto per far funzionare le intermedie senza sfaldarle in pochi giri.

15.47 - La Ferrari intanto comunica su Twitter un grande evento in programma alla vigilia del Gp d'Italia. Per festeggiare i 90 anni dalla fondazione, il Cavallino sarà in piazza Duomo per un evento celebrativo: ci saranno tanti piloti e molte delle monoposto che hanno fatto la storia del marchio fondato dal mitico Enzo. 4 settembre, l'invito è aperto a tutti i tifosi e gli appassionati.

15.45 - I tifosi iniziano un po' a rumoreggiare, alcuni piloti - come Sergio Perez e Robert Kubica - sono proprio usciti dalle monoposto. Adesso è Kvyat che prova a tornare in pista con le intermedie.

15.42 - E quindi il nostro idolo al momento è lui. Salutate il leone delle fiandre!

15.40 - Ci riprova Sainz: gomme Pirelli da bagnato intermedio per lui.

15.38 - Pochi istanti fa avevamo sentito Perez dire ai box che la pista era pronta per tornare a girare. Ma nel frattempo la pioggia ha ricominciato a cadere.

15.35 - Spieghiamo quello che succede: al momento nulla. E questo perché la pista è troppo asciutta per far funzionare le intermedie, ma allo stesso tempo è troppo umida per girare in sicurezza con le slick.

15.32 - Bottas è rientrato ai box. L'altro coraggioso a provare un giro con gomme intermedie sono Kimi Raikkonen, Daniil Kvyat e Sergio Perez.

15.30 - Il primo a rientrare in pista, con gomme Intermedie, è Valtteri Bottas. Per il momento, però, non sembra che l'asfalto sia bagnato al punto da poter sfruttare le gomme scanalate.

15.28 - Ci siamo letteralmente affacciati per capire le condizioni meteo e sembra che l'intensità della pioggia sia decisamente calata.

15.25 - Ne approfittiamo dunque per ricapitolare la classifica dopo i primi 25 minuti di prove libere 2.

15.22 - Sembra che la pioggia adesso sia davvero arrivata: tutti ai box. Vedremo se qualcuno a breve tornerà in pista con gomme intermedie.

15.20 - Gasly fa anche meglio rispetto al compagno, ma con le gomme più morbide del lotto, completando il suo ultimo passaggio in 1:17.854. Intanto Vettel è arrivato lungo in curva-6, tagliando la chicane.

15.19 - Verstappen fa scintille sul cordolo in uscita di curva-4, e subito dopo si installa al comando della sessione: 1:17.909 per l'olandese.

15.17 - Hulkenberg intanto via radio spiega che la situazione meteo è un po' migliorata. Hamilton lo dimostra subito: 1:17.995 per il britannico della Mercedes.

15.15 - Hamilton batte il compagno di squadra e si porta al comando in 1:18.110. Ricordiamo che il britannico sta lavorando addirittura con gomme dure. Poi Verstappen (M) e Bottas (M), mentre Leclerc e Vettel sono rispettivamente sesto e nono con gomme Medium e Hard.

15.13 - 1:18.289 per Bottas, che si è preso la miglior prestazione provvisoria con gomme Medium. Poi Ricciardo (Soft) e Hamilton (Hard).

15.11 - In pista continua a cadere qualche gocciolina di pioggia ma Bottas via radio spiega che "è ancora abbastanza guidabile".

15.09 - Semaforo verde! Si riparte con le PL2 del Gp d'Ungheria 2019.

15.07 - Pochi istanti prima dell'incidente, il compagno di squadra in Toro Rosso, Daniil Kvyat, aveva avvertito via radio: "Sì, è molto scivoloso. I cordoli e i tappetini in erba sintetica sono già bagnati". Si ripartirà alle 15.09, con i marshal molto bravi a rimuovere in fretta la vettura di Albon.

15.05 - Il pilota thailandese della Toro Rosso è uscito dalla monoposto senza riportare conseguenze fisiche. Albon ha toccato l'erba in ingresso curva intraversandosi prima di colpire il muro.

15.04 - Bandiera rossa! Alexander Albon è finito contro il muro in curva-14.

15.02 - I radar meteo riportano qualche goccia di pioggia ma soltanto nel secondo settore. Già 18 auto in pista, con i soli Perez e Stroll ad attendere. ai box.

15.00 - Semaforo verde, si parte per le prove libere 2 del Gran Premio d'Ungheria 2019. Subito in pista Valtteri Bottas, che deve provare a recuperare quanto più possibile il tempo perso nella prima sessione.

14.58 - Il team principal della Haas, Gunther Steiner, ormai vera e propria star dopo la prima stagione di Drive to Survive, ha infiammato la folla del Gp d'Ungheria.

14.55 - Se, invece, vi siete persi la prima sessione di prove libere, potete cliccare qui per rivivere la nostra cronaca minuto per minuto e scoprire nel dettaglio cosa è successo. Spoiler: Hamilton è stato il più veloce di tutti, ma Verstappen e Vettel sono lì. Ma non vi diciamo nient'altro.

14.50 - Parliamo subito di meteo perché, secondo la Federazione, è certo che verrà a piovere nell'arco dei prossimi 90 minuti. 24 gradi la temperatura dell'aria, 32 quella dell'asfalto. Che, però, per il momento resta asciutto.

14.45 - Buon pomeriggio a tutti da Budapest, cari lettori di MotorBox! Siamo di nuovo in diretta sempre dalla sala stampa dell'Hungaroring, per raccontarvi le seconde prove libere del weekend magiaro. Tra 15 minuti il semaforo verde, siete pronti?


TAGS: formula 1 prove libere GP ungheria budapest f1 2019 Diretta F1 PL2 Live F1 F1 in diretta HungarianGP 2019