Eicma 2017

Eicma 2017: MV Agusta presenta nuova versione della Brutale 800 Dragster RR [VIDEO]


Avatar Redazionale , il 07/11/17

4 anni fa - La MV Agusta Brutale 800 Dragster RR 2018 è presente ad Eicma 2017

Motore rinnovato e capace di scaricare 140 CV di potenza e 86 Nm di coppia e ciclistica da bruciasemafori. Brutale 800 Dragster RR in video

Benvenuto nello Speciale NUOVI MODELLI EICMA 2017, composto da 69 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario NUOVI MODELLI EICMA 2017 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

RACING REPLICA La sigla RR delle due ruote prodotte a Schiranna era inizialmente riservata alle Racing Replica che riprendevano le quattro cilindri impegnate nelle competizioni internazionali, mentre oggi ha fatto la sua apparizione anche sui modelli a tre cilindri. Primo tra tutti sulla nuova Brutale 800 Dragster RR, sintesi di potenza, eleganza, eccellenza ciclistica e forza bruta. Si tratta di una moto senza compromessi, una “bruciasemafori” con un unico obiettivo: scaricare tutti i propri cavalli sull’asfalto.

ANCORA PIÙ POTENTE Rispetto al precedente Model Year, la versione 2018 della Brutale 800 Dragster RR, presentata da MV Agusta al Salone di EICMA 2017, è stata rivista nel suo tre cilindri, in modo da erogare ancora più potenza e ancora più coppia rispetto al passato. Il risultato? 140 CV e 86 Nm, garantiti dal doppio iniettore per cilindro e raffinati da un pacchetto di interventi mirati a portare la grinta incontenibile del modello precedente nell’era delle normative Euro 4. Tra questi l'introduzione del nuovo harmonic damper, del tendicatena, che da idraulico diventa meccanico, dei nuovi alberi a camme e delle nuove guide valvola. Ma anche del rivisto contralbero, del motorino di avviamento, dell’ingranaggio della trasmissione primaria, mirato a migliorarne l’affidabilità, e del disegno degli ingranaggi del cambio, per passaggi di rapporto più immediati e fluidi.

VEDI ANCHE



CICLISTICA AFFILATA Per quanto riguarda la ciclistica, è confermato il traliccio in tubi di acciaio ALS integrato con piastre in lega leggera di alluminio nella zona posteriore di fulcro del monobraccio. Le sospensioni, inoltre, si caratterizzano per la presenza della forcella Marzocchi a steli rovesciati di 43mm con trattamento DLC (Diamond Like Carbon), dell'ammortizzatore di sterzo CRC e del mono Sachs vincolato al monobraccio.

ELETTRONICA DEL FUTURO Infine, una ritoccata per il 2018 anche all'elettronica, caratterizzata dalla piattaforma MVICS (Motor & Vehicle Integrated Control System) di seconda generazione con tre mappature a parametri predefiniti (Sport, Normal e Rain). In aggiunta è presente anche il controllo di trazione su otto livelli, disinseribile e dotato di mappature specifiche, così come il cambio Quickshifter EAS 2.0, che assicura cambiate rapidissime senza azionare la frizione né in salita, né in scalata. Novità assoluta per moto di questa categoria è, infatti, l’arrivo del “downshifter”, il sistema di assistenza elettronica in scalata, che si aggiunge all'immancabile frizione antisaltellamento. Guarda il video live da Eicma 2017. 


Pubblicato da Giulio Scrinzi, 07/11/2017
Gallery
nuovi modelli eicma 2017
Logo MotorBox