Autore:
Salvo Sardina

SF90 INDIGESTA Il Gran Premio di Singapore, storicamente uno dei preferiti da Sebastian Vettel – vittorioso a Marina Bay nel 2011, 2012, 2013 e 2015 – potrebbe restituirgli la tranquillità necessaria, specialmente adesso che tutte le attenzioni mediatiche sembrano rivolte al compagno di squadra Charles Leclerc. Il quattro volte iridato ha però confessato di avere ancora qualche problema di feeling con la sua Ferrari SF90, capricciosa compagna di viaggio in questa stagione balorda per il Cavallino.

QUESTIONE TECNICAQuando non sei felice con la macchina – ha spiegato Vettel nel giovedì di Singapore – e spingi al limite, capita di fare errori. Non credo che si tratti di una questione mentale, è più che altro una questione di carattere tecnico. Si tratta di capire quello che succede. Non è che faccio le cose in maniera sbagliata, anzi penso di fare le cose correttamente ed è proprio questo il motivo per cui è cruciale non complicare troppo la situazione. Di tanto in tanto potrei non avere la totale fiducia nella macchina e il miglior feeling di guida. Ma sto anche migliorando la mia comprensione della vettura quindi è solo una questione di mettere in fila tutti i dettagli”.

F1 GP Italia 2019, Monza, Sebastian Vettel e Charles Leclerc (Ferrari)

CONFRONTO CON CHARLES Il tedesco non si è dunque demoralizzato nonostante gli ultimi Gp decisamente complicati: “Sono sicuro che le cose inizieranno ad andare tutte al proprio posto. Dobbiamo solo tenere la testa bassa e continuare a lavorare. Certo si può sempre fare meglio alcune cose, ma vedremo come andranno le prossime gare”. Non è mancato infine anche un commento sul momento positivo del compagno di squadra Leclerc, capace di batterlo in tutte le ultime qualifiche: “Prima di tutto dobbiamo essere onesti e dire che è molto veloce. Poi, credo anche che stiamo inserendo nel computo anche sessioni in cui non ho avuto situazioni favorevoli. In un paio di sabati non ho potuto prendere parte alle qualifiche, poi a Monza c’è stato solo un tentativo in Q3. In ogni caso bisogna essere onesti, se mi sta battendo in qualifica allora è perché sta facendo un lavoro migliore. Bisogna però anche interrogarsi sul perché”.


TAGS: ferrari formula 1 vettel f1 GP singapore leclerc f1 2019 Marina Bay SingaporeGP 2019