PRIMA FILA SFIORATA La bellissima incompiuta di Sebastian Vettel, così si potrebbero ribattezzare le qualifiche di oggi al Gran Premio di Singapore, viste attraverso gli occhi del campione della Ferrari. Nel primo tentativo in Q3 il tedesco ha stabilito un sorprendente 1'36"4 che avrebbe dovuto e potuto migliorare nel secondo tentativo per assicurarsi la pole. Invece un paio di sbavature lo hanno convinto ad abortire il giro e lasciare pista (calda e gommata) libera a Leclerc e Hamilton. Alla fine sono solo 29 i millesimi che lo separano dalla prima fila, 220 quelli dalla pole del compagno.

BUON FEELING Dopo aver fatto attendere un po' Leclerc e Hamilton per la foto di rito - corso a cambiarsi e forse a sbollire la rabbia nel motorhome - Vettel è riapparso davanti alle telecamere già in polo e calzoncini, rilasciando le prime dichiarazioni a Paul Di Resta sulla griglia di partenza: "Ovviamente non sono soddifsattissimo del Q3, il secondo tentativo doveva uscirmi meglio, ma nel complesso la macchina mi ha dato buone sensazioni, siamo riusciti a migliorare tentativo dopo tentativo. Probabilmente la pista era un pochino migliorata nell'ultimo tentativo, non sono riuscito a sfruttarla al massimo, quindi ho abortito il giro perché ero dietro, ma comunque è una buona posizione. Domani sarà sicuramente molto diverso rispetto a oggi però sì, dovrebbe essere una bella gara, e vedremo come si comporterà la macchina. Ci sono molte cose da gestire, ma sarà divertente nel complesso quindi non vediamo l'ora."

SORPRESA FERRARI In conferenza stampa, pochi minuti dopo, Vettel ha aggiunto qualche dettaglio: "All'inizio la Q3 è andata molto bene, mentre nell'ultimo tentativo avevo perso del tempo già nel primo settore, ho cercato di recuperare prendendomi sempre più rischi e questo non ha pagato. Non sono riuscito a mettere insieme il giro. Tutto sommato è un buon risultato per noi, siamo riusciti a mettere le auto in prima e terza posizione, che è grandioso per il team, non è una pista dove ci aspettavamo di essere così forti. Non sono contento della parte finale del Q3, la macchina era buona oggi, potevo fare qualcosa in più, vediamo domani. Ieri il nostro passo era peggiore, ma oggi siamo riusciti ad estrarre molto più potenziale dalla macchina, speriamo che domani somigli più ad oggi."


TAGS: ferrari formula 1 sebastian vettel f1 2019 SingaporeGP 2019 F1 GP Singapore 2019 GP Singapore 2019