Autore:
Salvo Sardina

PRIMA GUIDA? Le due vittorie nei Gp del Belgio e Italia hanno parzialmente salvato la stagione negativa della Ferrari. La firma è stata quella di Charles Leclerc che, dopo essere stato aiutato da Sebastian Vettel a Spa, ha letteralmente preso il sopravvento a Monza, sgambettando Seb e contravvenendo alle disposizioni del muretto in qualifica (dove avrebbe dovuto tirare la scia al compagno). Un comportamento che ha creato malumori nel box della Rossa, poi però rientrati grazie al sofferto successo del monegasco, capace di respingere gli attacchi di Hamilton nei 53 giri della gara di casa. Alla vigilia del Gp di Singapore, che dà il la a una trasferta asiatica tutt’altro che semplice, Leclerc ha però confessato di non sentirsi prima guida designata della Ferrari.

F1 GP Italia 2019, Monza: Charles Leclerc e Sebastian Vettel (Ferrari)

SQUADRA BILANCIATACredo che nel complesso – ha spiegato Charles Leclerc nel giovedì del Gp di Singapore – la squadra sia molto bilanciata. Non so se dall’esterno le cose appaiano diversamente, ma in passato ci sono state situazioni in cui io ho aiutato Sebastian e altre in cui Seb ha aiutato me. Penso che sia questa la strada da percorrere e tutti stiamo facendo il massimo per il benessere del team, che poi è la cosa più importante. Siamo qui per dare del nostro meglio, ma alla fine sono molto contento di come stia andando”.

RAPPORTO CON SEB Il monegasco ha poi parlato nello specifico del proprio rapporto con Vettel, assicurando che nulla è cambiato dopo lo “sgarbo” di due sabati fa: “Non credo che ci sia niente di diverso tra noi. Ovviamente dopo le qualifiche c’erano dei dubbi su quello che ho fatto, ma poi ho spiegato le mie ragioni e da quel momento è stato tutto ok. Credo che essere un uomo che sa giocare bene di squadra paghi alla fine della fiera, perché anche il team sta lavorando al massimo per noi. Ovviamente, avere un pilota egoista che pensa solo a se stesso non è positivo, ma è anche vero in alcune situazioni potrebbe essere necessario pensare un po’ ai propri interessi. Credo che sia questione di trovare il giusto bilanciamento”.

F1 GP Italia 2019, Monza: Charles Leclerc (Ferrari) e Lewis Hamilton (Mercedes) dopo le qualifiche

E HAMILTON? Non è mancata neppure una considerazione finale sulle parole di Hamilton, che oggi in conferenza stampa ha confermato di non avere nessun problema con Charles e il suo stile di guida aggressivo: Credo che sia stato un duro episodio di gara. Ero completamente consapevole di quello che stavo facendo in auto e, in generale, era un mio desiderio avere la possibilità di gareggiare in questo modo, cosa che in effetti ho iniziato a fare cambiando il mio approccio dopo il Gran Premio d'Austria. Credo che da quel momento sia stato abbastanza chiaro che gli steward ci avrebbero consentito di lottare un po' più duramente. Mi piace guidare così, sarei felice se anche Lewis cambiasse il proprio approccio".

 


TAGS: ferrari formula 1 vettel f1 GP singapore leclerc f1 2019 Marina Bay SingaporeGP 2019