Autore:
Matteo Larini

HAMILTON QUARTO Nel primo stint, in cui era Leclerc a dettare il passo come da precise indicazioni di Xavier Marcos, il suo ingegnere di pista, Lewis Hamilton è rimasto in seconda posizione, costantemente tra il mezzo secondo e il secondo e mezzo di distacco dal leader del Gran Premio. L'inglese, nel corso dello stint, ha chiesto più volte alla radio di provare l'undercut sulla Ferrari, ma alla fine la scelta del muretto è stata contraria, e il britannico è rimasto in pista più a lungo di Leclerc, perdendo la posizione sia nei confronti di Vettel che di Verstappen (e restando davanti al compagno Bottas di un niente).

VITTORIA FACILE Ai microfoni dei colleghi di Sky Uk, il pilota di Stevenage ha addirittura affermato che avrebbe potuto facilmente (si, ha detto proprio così)  vincere la gara se avesse provato l'undercut sulla Ferrari numero 16: effettivamente, considerando che Vettel, distante tre secondi circa dal compagno al momento della sosta, è riuscito a sopravanzarlo, forse Hamilton, che era ben più vicino, sarebbe davvero passato davanti al collega monegasco. Va però detto che è stato lo stesso Lewis, una volta rientrato ai box Charles, ad affermare più volte via radio che le sue Soft erano ancora in buone condizioni legittimando la scelta del muretto.

PAURA DI RISCHIARE? Interpellato in merito alla sua richiesta di fare l'undercut prima che la squadra gli comunicasse che avrebbero fatto l'opposto della Ferrari, Hamilton ha rivendicato di aver ipotizzato una tale scelta ben prima dello svolgimento della corsa: "Stavo guidando, non mi ricordo quando l'ho chiesto, veramente non me lo ricordo. So che avremmo dovuto farlo e so che stamani mattina, nel briefing, ne avevamo parlato e avevo detto che avremmo dovuto prenderci questo rischio ma non l'hanno fatto. Sappiamo che vinciamo e perdiamo insieme come team, quindi ce lo metteremo alle spalle, chiaramente fa male perché oggi avremmo potuto vincere facilmente, ma non ha funzionato".

FAME (DI VITTORIA) Dopo tre vittorie consecutive della Ferrari, per la Mercedes è forse giunto il momento di analizzare cosa è andato storto per tornare a vincere già in Russia nel prossimo fine settimana. Hamilton ne è ben consapevole, e a precisa domanda in merito, ha risposto così: "Sicuramente sembra che la Ferrari abbia più fame di noi al momento, quindi dobbiamo semplicemente cercare di fare uno step in avanti, ne abbiamo le capacità e siamo il team migliore, dobbiamo semplicemente evitare di bloccarci ed andare avanti. Quindi faremo un debriefing e nella prossima gara torneremo a lottare".


TAGS: mercedes podio f1 Hamilton bottas f1 2019 W10 SingaporeGP 2019 GP Singapore 2019