Autore:
Luca Cereda

REFERENZIATA Sul palco della conferenza stampa, in anteprima mondiale, l’ha portata Troy Bayliss in persona, che ormai con la disciplina ha un certo feeling. Dopotutto il nome, Ducati Scrambler Flat Track Pro, già dice molto: altro non è che una versione speciale della Scrambler ispirata alle moto da Flat Track, e in particolare a quella con cui il Carrozziere si è cimentato nell’AMA Flat Track americano.

OVALIZZATA Di base è una Scrambler Full Throttle, con qualche tocco importato dagli ovali. La Scrambler Flat Track Pro si riconosce  dal serbatoio giallo con guance verniciate, dal manubrio basso e da uno scarico ad hoc griffato Termignoni. Sulla sella - ovviamente monoposto – si aggrappano poi due tabelle porta-numero, e differiscono dalla Full Throttle anche il parafango tronco e il cupolino, entrambe in tinta col serbatoio. Completano il quadro una serie di dettagli ricavati dal pieno, tra i quali pedane, copri-pignone e specchietti. 


TAGS: eicma Eicma 2015 Ducati Scrambler Flat Track Pro