Autore:
Andrea Rapelli

MANIFESTO PROGRAMMATICO La Honda FCV Concept, in mostra al Salone di Detroit 2015, va oltre il semplice ruolo di prototipo tecnologico: è proprio da lei, infatti, che s'inaugura il nuovo corso stilistico delle Honda ad idrogeno, lanciate sul mercato nell'ormai lontano dicembre 2002.

VENUSIANA Il linguaggio stilistico della Honda FCV Concept, che pensiona la vecchia FCX Clarity, è futuristico quanto dinamico: spalle larghe, cerchi di grandi dimensioni, sguardo cattivo, profilo slanciato. Si nota la volontà di rendere intrigante il look, un po' impersonale nella Clarity: nulla vieta che, un domani, questi tratti si ritrovino perfino nelle Honda ibride, come ad esempio la prossima Insight. Inoltre, la meccanica a celle di combustibile presenta ora un motore di dimensioni più compatte, che ha permesso di guadagnare centimetri preziosi in abitacolo.

AGGIUNGI UN POSTO A BORDO Volante stile Star Trek, strumentazione digitale, grande display touch a centro plancia: gli interni della FCV segnano un netto spartiacque fra il passato ed il futuro delle Honda a celle di combustibile. Con il plus dei 5 posti, uno in più rispetto alla vecchia FCX Clarity. Perfino l'imbottitura dei sedili pare, dalle immagini, decisamente curata nel segno del comfort.

RICARICA RAPIDA Fra i dati tecnici della FCV Concept balzano subito all'occhio le capacità delle pile a celle di combustibile – più piccole del 33% e con un rendimento superiore del 60% rispetto al modello precedente – i 3 minuti necessari per il rifornimento completo di idrogeno e i ben 480 km di autonomia dichiarati. Per vederla sulle nostre strade occorrerà atendere fino all'estate del 2016.


TAGS: honda fcv concept salone di detroit 2015 Salone di Ginevra 2015, tutte le novità