Autore:
Luca Cereda

PISTONI ROVENTI Le sportive di Ginevra 2015 scaldano i motori, piccole o grandi che siano. Tra queste c’è anche l’Opel Corsa OPC, che, con i suoi 207 cavalli, un look aggressivo e un assetto passato sotto le grinfie dell’arrotino, prova a dire la sua nel mondo delle compattine tutto pepe.

SI NOTA Scrutando le immagini sono soprattutto il vistoso alettone posteriore, le ampie prese d’aria, sottolineate da cornici in alluminio, e il doppio scarico cromato a calamitare il colpo d’occhio. Guai, però, a pensare che l’abitacolo della Opel Corsa OPC possa passare inosservato. Sedili Recaro, pomello del cambio griffato OPC e pedaliera sportiva, infatti, sono lì a far annusare il profumo della pista anche quando si è in coda al semaforo, ma il bello deve ancora venire. Ed è tutto, o quasi, nascosto sottopelle.

OVERBOOST Gli ingegneri del Perfomance Center hanno confezionato per la Opel Corsa OPC un 1.6 turbo capace 207 cv e 280 Nm di coppia massima. Di questi Nm, 245 sono spalmati tra i 1.900 e i 5.800 giri, e altri 45 Nm diventano disponibili all’occorrenza grazie a un overboost, mentre gli altri numeri parlano di uno 0-100 da 6,8 secondi, 230 km/h di velocità massima, emissioni di CO2 pari a 174 g/km e consumi dichiarati nell’ordine dei 7,5 litri per 100 km.

ADD ONES Restando nel merito della tecnica, una menzione speciale va agli ammortizzatori a smorzamento selettivo in funzione della sequenza. Ad hoc è pure la taratura dello sterzo, più reattivo, e l’altezza da terra della Corsa pepata, avvicinata al suolo di un ulteriore centimetro. ESP e Traction control sono regolabili, gli pneumatici di serie sono dei Michelin 215/45 su cerchi da 17”. Chi volesse di più può però aggiungere il pacchetto performance, che comprende il differenziale meccanico autobloccante a dischi multipli Drexler, cerchi da 18 pollici, un telaio dall’impostazione ancora più sportiva e freni Brembo con dischi anteriori da 330 millimetri.    


TAGS: opel corsa opc 2015 Salone di Ginevra 2015, tutte le novità