FUTURO FUTURIBILE Un’ Aston in levitazione? Forse, ma soprattutto una Aston lievitata. Al Salone di Ginevra 2015, la Casa britannica presenta la concept Aston Martin DBX, prototipo di una futura GT degna di James Bond. La quale, appunto, rispetto alle Aston tradizionali sfoggia forme più giunoniche e se ne sta come “sospesa” forte di un’altezza da terra insolita per le supercar di Gaydon. E se la griglia a lamelle è un marchio di fabbrica, per il resto lo stile esplora nuove strade, soprattutto quando si tratta di disegnare interni così avveniristici.

DRIVE BY WIRE Verniciatura in Black Pearl Chromium, sedute singole rivestite in pelle Nubuck e ben due vani di carico completano il quadro estetico di questa concept. Passando alla tecnica, invece, come nella tradizione delle concept moderne l’Aston Martin DBX punta sull’elettrico. Quattro elettromotori, ciascuno solidale a una ruota, si occupano della trazione (integrale). Nessun dato sulla potenza è comunicato. In compenso, dice la Casa, lo sterzo è drive by wire.    


TAGS: salone di ginevra 2015 aston martin dbx concept Salone di Ginevra 2015, tutte le novità