LIMITARE I DANNI Quarto tempo in qualifica per Charles Leclerc che vale un quattordicesimo posto sulla griglia di partenza del GP Brasile, stante la penalizzazione di 10 posizioni per sostituzione del motore decisa dalla Ferrari alla vigilia del weekend di Interlagos. Il monegasco doveva cercare di limitare i danni e ci è riuscito solo in parte, con una prestazione che lo lascia con l'amaro in bocca. Nel corso del suo giro più veloce infatti, realizzato come la maggior parte dei piloti durante il primo tentativo della Q3, Leclerc ha commesso un errore nell'ultima curva costatogli decimi preziosi.

ULTIMA CURVA FATALE È stato lo stesso Leclerc a non nascondere la delusione davanti ai microfoni: "Sono molto deluso di me stesso. Nel primo giro, secondo me, se non facevo l'errore nell'ultima curva, non so se sarei stato in pole o secondo ma sarei comunque stato molto vicino. Ho perso 3-4 decimi solo su quella curva, però imparerò e poi non cambia così tanto perché ho 10 posizioni di penalità. Fare il miglior giro ed essere più vicino sarebbe stato comunque meglio per tutti. Peccato". Il 22enne ha chiuso a 220 millesimi dalla pole di Max Verstappen, un dato che aumenta il rammarico, attenuato solo dalla già citata retrocessione che gli avrebbe comunque negato la partenza al palo.

F1, GP Brasile 2019: Charles Leclerc (Ferrari)

TIMIDI PROGRESSI La Ferrari nella mattinata ha lavorato ancora sul passo gara, particolare in cui sembra inferiore a Red Bull e Mercedes: "Sicuramente abbiamo imparato un po' di più, ma non penso che sarà abbastanza per ridurre il distacco con gli altri due top team - ha osservato Leclerc - Sicuramente qualcosa abbiamo trovato". Il monegasco sarà l'unico dei piloti dei top team a partire con la gomma media: "Onestamente qui tra le medie e le soft c'è poca differenza in termine di degrado, non lo so se possa essere un vantaggio, ma cerchiamo di fare qualcosa di diverso". Difficile dire fin dove possa rimontare domani Leclerc, che ha riguardo ha dichiarato: "Punto sempre al bersaglio più alto, sicuramente sarà più difficile rispetto alle altre domeniche".


TAGS: ferrari f1 leclerc interlagos GP Brasile SF90 BrazilGP 2019