Prossimamente:

Porsche 911 GT3 2010


Avatar Redazionale , il 29/01/09

12 anni fa - La più veloce 911 di tutti i tempi in otto wallpaper

Primo assaggio virtuale della GT3 2010, la più veloce, potente e raffinata 911 di tutti i tempi. Cinque foto per farvi venire l'acquolina in bocca e spingervi dal prossimo 5 marzo a visitare il Salone di Ginevra, dove la GT3 farà il suo debutto ufficiale in società.

Benvenuto nello Speciale SALONE DI GINEVRA 2009 - L'ELENCO COMPLETO, composto da 65 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario SALONE DI GINEVRA 2009 - L'ELENCO COMPLETO qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

CASCO E BOMBETTA Poche immagini, ma sufficienti a trasmettere quello che l'ultima nata in Casa Porsche nasconde sotto il vestito sportivo, colorato per l'occasione di rosso. Difficile confonderla con le altre 911: la GT3 è la più estrema della famiglia delle 911, la più potente e veloce, senza per questo però rinunciare alle doti di docilità che la rendono facilmente guidabile anche sulle strade di tutti i giorni. Un'auto casco e bombetta, da guidare sia in pista sia nel casa-ufficio quotidiano senza nemmeno cambiarsi d'abito, salvo per la protezione della testa.

VISTA DA FUORI Il fisico è quello muscoloso di un culturista, difficile da nascondere sotto un abito comune pur se di alta sartoria. L'alettone posteriore è sempre in bella evidenza anche se di forma modificata. E le spalle muscolose,le voragini sul muso e gli sfoghi posteriori, i nuovi terminali, i nuovi paraurti e i nuovi fari bixenon sono inequivocabili nel loro significato. Appendici tese a migliorare soprattutto la deportanza sui due assi e l'aderenza su strada, cresciuta del doppio rispetto al modello che sostituisce.

CORDOLI E GUARDRAIL Sportiva di razza, la GT3 non trascura nemmeno il comfort. All'interno non manca nulla, e a parte una rigidità congenita delle sospensioni, si viaggia in un ambiente sportivo-elegante, climatizzato a dovere, sufficientemente insonorizzato e particolarmente protetto con abbondanza di airbag e una infinità di sistemi di controllo, utili sia tra i cordoli sia tra i guardrail.

VEDI ANCHE



QUESTIONE DI PASM Rispetto a ieri, ammortizzatori e barre stabilizzatrici sono stati ulteriormente irrigiditi, migliorando così la precisione di guida soprattutto in ambito sportivo, mentreil sistema di sospensioni attive PASM (Porsche Active Suspension Management) agisce sull'intensità dello smorzamento delle sospensioni quando è richiesto più comfort. Tutte attenzioni necessarie per mantenerne sotto controllo l'esuberanza, che in questa ultima versione è ancora più esasperata.

CI PENSA IL VARIOCAM Il boxer sei cilindri aspirato cresce di cilindrata (passa da 3,6 a 3,8 litri) e guadagna 20cv, arrivando a un totale di 435cv (320 kW). Grazie anche a un nuovo sistema di trasformazione dei gas di scarico che vede per la prima volta regolati dal sistema VarioCam sia gli alberi a camme di aspirazione, sia quelli di scarico. Cresce di conseguenza la coppia ai medi regimi che consente alla GT3 di ottenere un tempo di accelerazione nel 0-100 km/h di soli 4,1 sec (8,2 nel 0-160 km/h) rispetto ai 4,3 precedenti. La velocità massima è ora di 312 km/h (era di 310 km/h).

C'E' ANCHE IL PSM Per la prima volta la GT3 è anche dotata di una versione supersportiva del PSM (Porsche Stability Management) che offre la possibilità di disattivare lo Stability Control (SC) e il Traction Control (TC) in fasi separate, lasciando al pilota la gestione totale della dinamica di guida della vettura. Le due funzioni, infatti, non si riattivano automaticamente, ma solo su decisione del pilota stesso. Con tutto quel che ne consegue nelle condizioni di guida più estreme.

IN ARRIVO IL PADM A partire dal prossimo autunno, inoltre, per la nuova GT3 sarà disponibile il nuovo PADM (Porsche Active Drivetrain Mount) un sistema capace di riconoscere lo stile di guida (anche da gara) del pilota e di adeguare automaticamente la rigidità strutturale della GT3. Altro vantaggio della GT3 2009 il miglioramento della trazione nell'accelerazione da ferma. E per finire, la chicca del sollevamento dell'asse anteriore, che si può alzare di 3cm per superare le rampe dei garage o i fondi stradali un po' accidentati. Il tutto a un prezzo di 118.860 euro, Iva inclusa.

SCARICA I WALLPAPER


















Pubblicato da Gilberto Milano, 29/01/2009
Gallery
Salone di Ginevra 2009 - l'elenco completo
Logo MotorBox