News

Porsche GT3 my2003


Avatar Redazionale , il 18/12/02

18 anni fa -

Roba per pochi. Intenditori tra gli intenditori. Porschisti con qualcosa in più. Che non si accontentano di una 911, vogliono un mezzo da cavalcare a pelo. Tipo la GT3, razza eletta, fresca di aggiornamento. Ecco il model year 2003. Neanche a dirlo: ancora più potente.

Loro ci provano a migliorarla, ma è dura intervenire a questi livelli. Trattasi di mezzo che sfiora la perfezione, la raggiunge per i fedeli, da ritoccare quindi in punta di matita. Ecco spiegato il look del nuovo modello, praticamente identico a quello che sostituisce. Ad eccezione dell’alettone posteriore, nuovo di zecca, frutto dell’esperienza delle competizioni, naturalmente variabile nell’angolazione per ottimizzare la deportanza in relazione alla velocità (il coefficiente di penetrazione aerodinamica è di 0.30).

C’è poi la vista frontale, con un paio di dettagli inediti: i gruppi ottici sono più aguzzi, il paraurti integrato si arricchisce di due baffi ai lati del portatarga e sfoggia un nuovo disegno per le prese d’aria inferiori. Chiuso. Per il resto tocca prendere in mano le specifiche.

E vedere che, a parità di cilindrata (3.6 litri) il boxer si erge a 381 cavalli di potenza massima (280 kW), 21 in più rispetto alla versione che sostituisce. Tradotto si parla di 306 orari tenendo il destro sul gas e 4,5 secondi per toccare i cento da fermi, che diventano 19,7 se la cifra che si insegue è invece quella dei 200 km/h. Con la zona rossa del contagiri che non arriva mai, anzi arriva a 8200 giri. Niente male.

Handling? Che domande: l’assetto è stato ulteriormente migliorato, con un baricentro più basso di 30 millimetri rispetto alla 911 Carrera e cerchi da diciotto pollici, il che si traduce, si tradurrà, in un comportamento su strada da GT3 Cup in abiti civili. Gli sviluppi in termini di sicurezza attiva e passiva sono da ricercare nel nuovo impianto ABS, siglato 5.7, e dischi freni di maggior diametro, oltre alla possibilità di richiedere l’opzione della ceramica riassunta nell’acronimo PCCB (Porsche Ceramic Composite Brake).

Chi ha le idee chiare si faccia sotto con le ordinazioni: sono 150/200 gli esemplari di GT3 my 2003 attesi in Italia, non di più. Saranno disponibili a partira dal prossimo marzo a un prezzo di 87.400 Euro ai quali vanno aggiunti IVA, adeguamento alle specifiche italiane e messa su strada, per un totale di 107.400 Euro. In attesa della versione RS, per chi proprio non si accontenta e non può fare a meno di un’auto da gara con la targa.


Pubblicato da Ronny Mengo, 18/12/2002
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox