Autore:
Luca Cereda

E’ NATA KARL Ha un nome un po’ duro da masticare, ma ci saluta con un sorrisone e costa poco. A partire da quest’estate, la Opel Karl sarà la nuova Opel entry level, forte di dimensioni tascabili (3,68 metri di lunghezza) e prezzi ridotti (sotto i 10mila euro).

UN MILLE CE LA FA Dall’Agila alla Karl, la citycar di Opel non rinuncia alla praticità delle cinque porte. Lo stile, pacioso ma senza guizzi, punta invece su uno sguardo che mette di buonumore e azzarda un filo di sportività sulle fiancate, tormentate da tre nette nervature. La indole, d'altro canto, dovrebbe essere tranquilla: sotto il cofano della Opel Karl è previsto, per ora, soltanto un 1.0 Ecotec da 75 cavalli, abbinato d’ufficio a un cambio manuale a cinque marce.

ADD ONES Per la Opel Karl, contenere il prezzo è un imperativo assoluto, visto il segmento in cui va a competere, ma chi compra non è per forza costretto a fare grandi rinunce. La lista di optional tecnologici (dall’Hill Start Assist al Lane Departure Warning, passando per il Park Assist) è degna di auto di segmento superiore e include piccoli soccorsi da vita urbana come il City Mode, una funzione simile al tasto “City” della Panda, per fare un esempio, che alleggerisce lo sterzo al solo tocco di un bottone quando destreggiarsi negli spazi cittadini è più faticoso. Sulla piccola tedesca non mancano poi, volendo, il volante in pelle riscaldato, cruise control, fendinebbia con funzione cornering e, ovviamente, il sistema di infotainment Intellilink.


TAGS: opel karl nuova 2015 Salone di Ginevra 2015, tutte le novità