Autore:
Luca Cereda

FACCIA DI FAMIGLIA Dopo l’ X-Max 400 tocca ora ai suoi fratellini. Ad Eicma 2013, Yamaha sottopone a un profondo restyling le varianti più piccole del suo scooterone, ridisegnate all’insegna della continuità con il design sfoggiato dal 400. Per un family feeling, per dirla con un termine caro all’automobilismo, evidente soprattutto nel nuovo Yamaha X-Max 250 2014, che con la nuova carenatura – smaccatamente sportiva – appare anche più compatto.

PIU’ TECNOLOGICO Le modifiche sono principalmente orientate a una maggiore presenza scenica, ma a beneficiarne – promette Yamaha – sono anche la protezione per le gambe (nella zona del retroscudo) e l’ergonomia (per via della sella, anch’essa rivisitata). Così come contribuiscono al nuovo look dell’X-Max 250 2014 le luci posteriori a LED, i nuovi cerchi e un’inedita strumentazione full LCD, dove rispondono all’appello il tachimetro digitale, il contagiri, gli indicatori di consumo del carburante e degli intervalli della manutenzione, oltre al tripmeter.

TEMPI E PREZZI L’ X-Max 250 2014 è stato infine sottoposto a una leggerissima dieta, che gli permette di dichiarare 2 chili in meno alla bilancia rispetto al precedente modello. A dieta anche il prezzo, sceso di 300 euro dal precedente listino. Il nuovo duemmezzo costa 4.590 euro, con un sovrapprezzo di 400 euro per la versione con l’ABS, disponibile da marzo. Senza ABS, invece, il nuovo X-Max 250 sarà nelle concessionarie già da febbraio.


TAGS: yamaha x-max 250 Eicma 2013: tutte le novità